Premier League, vaccino obbligatorio per calciatori e staff entro il 1°ottobre

- Advertisement -

La minaccia Covid continua ad impensierire l’Europa e dal mondo del calcio arrivano le prime decisioni drastiche. La Premier League ha annunciato che, entro il 1°ottobre, tutti i calciatori e i membri dello staff delle venti società dovranno aver completato la vaccinazione.

Premier League, vaccinazione obbligatoria: tutti i dettagli

L’annuncio è di poche ore fa. Tutti i membri degli staff e tutti i calciatori delle venti squadre della Premier League dovranno sottoporsi all’iter vaccinale completo, pena l’esclusione dal torneo. Una mossa significativa, che mette i club sullo stesso piano dei tifosi, anch’essi obbligati al vaccino per poter entrare negli stadi inglesi. Due settimane di tempo per rimediare a coloro che non hanno ancora aderito alla prima dose. Al momento, riportano le testate britanniche, solo due club della Premiership hanno completato l’intero iter vaccinale per giocatori e addetti ai lavori.

Premier League, vaccino obbligatorio e possibili conseguenze

Un decisione drastica quella della Football Association che rischia di avere conseguenze anche sul mercato. I giocatori che rifiutano il vaccino, infatti, non potranno scendere in campo, costringendo i club a fare delle scelte. L’esempio arriva dalla MLS, la massima lega calcistica nordamericana. Il Montreal, infatti, è stato costretto a vendere l’attaccante Eric Hurtado, acquistato appena sette mesi fa, poiché no-vax e dunque, secondo le regole in vigore nella regione canadese del Quebec, non selezionabile per le gare sportive professionistiche.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P