Negli ultimi giorni sono circolate numerose voci che davano per certo l’approdo del trio Palma-Del Gaudio-Campana a Portici. Oggi è però arrivata la smentita da parte dell’attuale presidente del Sora Calcio, l’avvocato Giovanni Palma, il quale si aspettava un incontro in giornata con l’amministrazione comunale porticese che però non c’è mai stato. Già lo scorso anno, Palma presentò un progetto ambizioso all’ amministrazione comunale, che mirava alla creazione di una polisportiva che riguardasse non soltanto il calcio ma anche il basket sia femminile che maschile.

Le parole del Presidente

Queste le parole rilasciate a “Il Corriere del Pallone” a riguardo:” Fin quando non ci sarà un incontro con l’amministrazione non posso confermare nulla. Verbalmente mi è stata comunicata una piena disponibilità da parte del consiglio comunale. Avrebbe dovuto esserci un incontro con gli organi competenti questa mattina che però non c’è stato. Posso però confermare che la nostra volontà sia quella di creare un ampio progetto in stile Barcellona, che riguardi anche il basket. Di sicuro lavorerò al fianco di Del Gaudio e Campana, indipendentemente dal  tipo di progetto che sposeremo. Non nascondo che già lo scorso anno avevo proposto un disegno del genere, ma mi fu detto che la società non avrebbe voluto vendere completamente, bensì avrebbe preferito un ingresso di terzi all’ interno della stessa. Io ho più volte spiegato che la mia idea è di acquistare per intero il titolo della società. Non vorrei che mi si ripresentasse un film già visto. Il nostro è un progetto che mira alla Serie C, con la  volontà di migliorare lo stadio e costruire un piano ambizioso.

Ritengo che l’amministrazione porticese sia di alto livello, quindi credo che prenderà la decisione migliore a prescindere dal mio possibile arrivo a Portici. Ci tengo, però, a sottolineare che la mia volontà è quella di gestire da solo la società senza la partecipazione di altri soci. Per realizzare un progetto di questo livello occorre una sola personalità che lo gestisca. Dunque attualmente  l’unico contatto con l’amministrazione è stato con l’assessore Minichini, il quale mi ha confermato un incontro per oggi che però è sfumato. Non vorrei che la piazza di Portici fosse stata in vendita gratuita fino a quando non si è presentato l’avvocato Palma che l’ha trasformata in una cessione onerosa. Sono sicuro che se questo progetto dovesse sfumare, sia unicamente perché il Sindaco Vincenzo Cuomo, che è persona di grande spessore, si renderà conto che non sia fattibile un disegno ambizioso come questo. Fino a luglio c’è tempo, vedremo cosa succederà”.

 

Potrebbe interessarti

Portici 1906, due calciatori colpiti dal coronavirus

Due calciatori del Portici 1906 sono risultati positivi al test per il coronavirus. Lo ha …