Polemiche Benevento, Inzaghi al Club di Sky: “Voglio retrocedere con errori miei non degli altri”

- Advertisement -

Continua la lunga scia di polemiche scaturite dallo scontro salvezza tra Benevento e Cagliari. I sardi hanno conquistato i tre punti in Campania, mettendo a serio rischio la permanenza in Serie A delle Streghe.

Il VAR Mazzoleni fa infuriare il Benevento

Ha tanto da recriminare però, la squadra giallorossa. Soprattutto per una decisione a dir poco discutibile presa dall’arbitro Doveri su indicazione del VAR Mazzoleni. All’84’, sul punteggio di 2-1 per gli ospiti, Asamoah atterra Viola all’interno dell’area cagliaritana. Per Doveri è calcio di rigore. Dalla regia mobile però, arriva il richiamo all’arbitro di campo, che corre all’On field review e ritorna sui suoi passi, cancellando il penalty per le Streghe. Al di la della valutazione di Doveri, ai dirigenti campani sono saltate le staffe perché la decisione di Mazzoleni è andata contro il protocollo del VAR. L’assistente virtuale infatti, può intervenire solo in caso di errore chiaro ed evidente, che non si è verificato in occasione della decisione di Valeri, visto che il contatto tra Asamoah e Viola c’è stato.

Durissima la reazione dei vertici beneventani. Fuori dal campo il diesse Pasquale Foggia si scaglia direttamente contro l’auto che porta Mazzoleni fuori dal “Ciro Vigorito”. Ai microfoni di SkySport invece, interviene direttamente il presidente giallorosso, che non le manda a dire al fischietto bergamasco: “Ogni volta che si vuole distruggere una squadra del sud viene designato Mazzoleni”.

Sempre Mazzoleni: l’antecedente

L’altro dato che ha fatto infuriare il Benevento è di appena una settimana fa. Nel match del Maradona tra Napoli e Cagliari, al VAR c’era sempre Mazzoleni. In quell’occasione era stato annullato ad Osimhen il gol del due a zero per gli azzurri. Per Fabbri l’attaccante nigeriano aveva commesso fallo su Godin nel tentativo di anticiparlo in corsa. In quel caso Mazzoleni non era intervenuto, rispettando il protocollo del VAR. In contrapposizione rispetto a quanto fatto al Vigorito.

Pippo Inzaghi interviene al Club di Sky

Il video delle dichiarazioni post-partita di Oreste Vigorito viene trasmesso anche durante il Club di SkySport, la trasmissione condotta da Fabio Caressa che fa il punto della giornata. Durante la discussione in studio arriva la chiamata di Pippo Inzaghi, che chiede di intervenire.

“Voglio soprattutto dire che il mio presidente è un signore. – dichiara il tecnico del Benevento – Vigorito è nel calcio da tanti anni e non ha mai parlato degli arbitri. Vi chiedo però, di mettervi nei nostri panni. Mi chiedo come si faccia a designare lo stesso arbitro al VAR che appena la settimana scorsa si è tirato tante polemiche in una partita col Cagliari in campo. Si sapeva che avrebbe scatenato ancor più polemiche. Anche se avesse favorito noi si sarebbe detto che avrebbe rimediato all’errore della settimana scorsa. Abbiamo giocato una gran partita ed il fatto che Cragno sia stato il migliore in campo ne è la dimostrazione. Meritavamo almeno il pareggio. Questo senza nulla togliere al Cagliari che sta meritando la rimonta di cui è protagonista. Ho visto i miei ragazzi uscire dal campo piangendo. Li voglio vedere piangere perché siamo retrocessi sul campo, non per errori clamorosi commessi da qualcun altro. Non credo ci sia malafede, altrimenti non farei questo lavoro. Dico solo che si è sbagliati già dalla designazione. Sono convinto che se giochiamo così nelle ultime tre partite possiamo salvarci”.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P