NAPOLI. La notizia dei playout aggiuntivi e cautelativi ha davvero rotto un’armonia oramai raggiunta: le squadre di Eccellenza e Promozione ieri si sono svegliate in un vero e proprio incubo.

Il primo turno dei playout aggiuntivi partirà il prossimo sabato 25 maggio, e di certo questa notizia ha gettato lo sconforto tra le squadre che si erano salvate o direttamente o attraverso i playout che si sono disputati alla fine di aprile.

La nostra redazione ha raggiunto telefonicamente il tecnico Gaetano Di Liddo, che ci ha offerto il suo punto di vista su questa ennesima fase di una stagione da definire infinita

Un campionato interminabile

Il campionato 2018/2019 è interminabile, la notizia di ieri dei playout aggiuntivi e cautelativi ha ovviamente destato tanto sgomento per tutte quelle squadre che avevano tirato un sospiro di sollievo.

Tutte queste compagini erano riuscite a mantenere la categoria, e adesso si ritrovano di nuovo in discussione. 

La Federazione contempla tra i suoi regolamenti i “playout aggiuntivi”

La Federazione prevede tra i suoi regolamenti, le cosiddette “retrocessioni aggiuntive”, e quindi almeno che non cambi qualcosa , questa resta l’unica strada.

Naturalmente adesso ci saranno grandi problemi per tutte le squadre, che devono ritornare in campo, dove un periodo di stop importante, con calciatori che non più allenati come prima e che, giustamente, avevano archiviato anche mentalmente il campionato

In Eccellenza ritornano in campo Puteolana 1902, Real Forio, Scafatese e Faino

Per l’Eccellenza, la Puteolana 1902, dopo il playout e la salvezza conquistata, deve tornare in campo e sarà impegnata nella delicata trasferta contro il Real Forio. Nel girone B si scontreranno la Scafatese e il Faiano.

In Promozione, ci sarà il derby tra Puteolana 1909 e Rione Terra, con i granata che si erano salvati proprio tramite il playout di aprile.

Costi ulteriori e non preventivati per le società coinvolte


Problemi di preparazione e mentalità per i calciatori, ma anche economici per le società che dovranno sostenere dei costi aggiuntivi ed improvvisi non solo per i calciatori, ma anche per esempio, per affittare strutture dove allenarsi, etc.

 

Tutte le speranze riposte negli spareggi nazionali di Gladiator ed Agropoli

Bisogna ricordare che naturalmente se Gladiator ed Agropoli, riescono a conquistare la serie D tramite i playoff nazionali, tutte le squadre coinvolte nei playout aggiuntivi continueranno a conservare la categoria.

Mi auguro fortemente che queste due nostre squadre campane riescano a conquistare la serie D con gli spareggi Di certo sarà difficile anche perchè in queste fasi partecipano squadre del calibro del Brindisi, che è arrivata seconda in campionato dietro al Casarano che ha vinto la Coppa Italia.

 

Sarà davvero un peccato se si dovessero concretizzare le retrocessioni aggiuntive

Sappiamo perfettamente che le pugliesi sono squadre forti e che offrono un certo tipo di calcio. Comunque speriamo che vada tutto per il meglio e che non ci siano retrocessioni aggiuntive. Per le squadre che perderanno la categoria dall’Eccellenza a scendere, sarà davvero un peccato

Potrebbe interessarti

Il punto sul girone A di Eccellenza – Di Liddo: “Giornata senza clamori, l’Afragolese continua il suo campionato”

NAPOLI. Dopo la 5° giornata del campionato di Eccellenza girone A è tempo di tirare le som…