La geografia del panorama calcistico giovanile campano sta cambiando. Molto lentamente, ma dei cambiamenti si vedono e come. Alla fase finale chi più, chi meno, accedono quasi sempre le stesse. E’ da qui in poi che succede qualcosa. Fino ad un paio di anni fa Monteruscello e Materdei spadroneggiavano, arrivando a giocarsi anche entrambe le finali. Oggi ci ritroviamo a constatare che entrambe sono uscite al primo turno nella categoria Allievi. E’ vero parliamo di scontri diretti in cui può succedere di tutto, ma sia i flegrei che gli Scugnizzi hanno abbandonato senza storia patendo, tra l’altro, con lo stesso risultato: un inesorabile 2-5, con i verdi eliminati dal Caivano ed i rossoblu dal San Nicola. Anche le avversarie vanno valutate: se per il San Nicola parliamo di una big che aveva perso smalto negli ultimi anni, del Caivano possiamo dire che si tratta di una delle nuove leve, che si dice abbia grandi prospettive già dai più piccoli. Sa di clamoroso anche l’uscita di scena della Promotion dei Tascone. I napoletani hanno lasciato via libera alla Boys Posillipo in un doppio confronto senza storie finito, sia all’andata che al ritorno, sul 3-1 per i biancoverdi. La società dei Sommella è tornata alla grande ormai da due anni a questa parte e si affaccia per la terza annata di fila con il ruolo di protagonista assoluta. I fratelli Sommella sognano in cuor loro di fare un regalino al compianto Mariolino scomparso pochissimi mesi fa… Lasciamo in fondo la squadra campione in carica di categoria: la Dinamo Napoli. I granata forti del rispolvero della passata stagione dopo anni di appiattimento sono rientrati con la doppietta “Allievi-Giovanissimi” anche quest’anno. Ma i più grandi hanno già gettato la spugna. A passare contro la Dinamo, proprio La Puteolana 1909 che l’anno scorso si aggiudicò il titolo Giovanissimi. Il nuovo che avanza porta il nome di Sport Village, la squadra del presidente Picascia ha eliminato l’Arci Scampia, altra big delusa. La squadra di Qualiano aveva già ipotecato il passaggio al match d’andata vincendo per tre a uno. Discorso a parte meritano le squadre non di puro settore. Erano passate in tre, delle formazioni, che contano l’appartenenza al campionato di Serie D: Sarnese, Arzanese e Battipagliese. Tre discorsi assai diversi tra loro. La Sarnese si conferma come portatrice sana di buoni prospetti giovanili, tre stagioni fa infatti, i granata centrarono la finale ed oggi si riaffacciano alla grande avendo eliminato il Campanile, rientrato nella zona calda dopo la fusione d’inizio anno con la scuola calcio Pigna, che invece, sta disputando i play-off Giovanissimi. In pratica una doppietta. L’Arzanese per questa stagione si è fatta forte del grosso bacino acquisito durante gli anni da professionista, in cui la famiglia Serrao ha sempre dato grosse attenzioni al settore giovanile: purtroppo dall’altra parte si è ritrovata la Keller, una delle poche big a mantenere alto l’onore dell’elite. Facciamo i complimenti invece, alla Battipagliese che è riuscita a formare delle buona squadre in una zona non sempre facile da gestire ed in cui sono più le scuole calcio a farla da padrona. Proprio come il Picentia di Pontecagnano che ha eliminato le zebrette.

Il prossimo vedrà i seguenti accoppiamenti

  • PUTEOLANA 1909 – SARNESE
  • SAN NICOLA – SPORT VILLAGE
  • BOYS POSILLIPO – CAIVANO
  • MARIANO KELLER – PICENTIA

Claudio Musella

Potrebbe interessarti

Under 15, ecco il cammino verso lo scudetto per il Materdei

Il Materdei è Campione Regionale nella categoria Under 15 (ex Giovanissimi). Gli Scugnizzi…