Pirlo pre-Porto: “Dobbiamo esser bravi a non sbagliare. Arthur può partire titolare”

- Advertisement -

La Juventus di mister Pirlo, dopo la vittoria in rimonta contro la Lazio trascinate da un super Morata, è chiamata alla vittoria contro il Porto per indirizzare la stagione nel verso giusto. I bianconeri sono chiamati a ribaltare il 2-1 dell’andata, per cui basta un gol ai bianconeri per passare il turno. La Juventus nella prima parte di stagione ha fatto sicuramente meglio in Champions che in campiona chiudendo il girone da prima della classe. In conferenza stampa il tecnico ha presentato il match e ha fatto il punto della situazione infortuni che nelle ultime settimane ha obbligato Pirlo a far la conta con i disponibili. 

Pirlo in conferenza stampa alla vigilia della gara col Porto

“Domani è importante e decisiva per il passaggio del turno. Per noi è come se fosse una finale ma lo è anche per il Porto. Dobbiamo ribaltare il risultato negativo dell’andata, dobbiamo essere al massimo delle nostre forze sapendo che il risultato è aperto. Dovremo esser molto lucidi per gestire la partita. Per il mio giudizio non credo, io continuo a lavorare e so bene qual è il mio progetto e quello della società. È una partita decisiva per la Champions League”.

Formazione quasi decisa con i recuperi di Chiellini, di Arthur che potrebbe partire titolare, ma non ci saranno De Ligt che ha svolto solo iil riscaldamento con i compagni e Danilo, per il resto tutti disponibili: “Stanno tutti benino. Oggi si sono allenati tutti, era la prima volta che potevo avere tutti un po’ in gruppo a parte De Ligt che ha fatto solo il riscaldamento in gruppo e poi ha lavorato a parte. Gli altri sono a disposizione, non sono al 100% della condizione però è già tanto averli nella scelta per la formazione di domani”. E sulla partita che deve fare la Juventus, Pirlo non ha dubbi: “Deve fare una partita molto tecnica e affronteremo una squadra compatta con due linee molto strette e ci sarà poco spazio e poco tempo per poter pensare. Ci vorrà molta tecnica e sbagliare poco cercando di allargarli e avere molta pazienza perché non bisognerà aver fretta di sfondare subito centralmente ma ci vorrà la pazienza di poterli far girare da una parte all’altra”.

Infine l’argomento Ronaldo, subentrato a gara in corso contro la Lazio: “Sì è carico, lo sento bene e queste sono anche le sue partite e l’ha sempre dimostrato in tutti questi anni. Ha avuto modo di riposare in questi giorni. Avevamo programmato un percorso di allenamenti con lui dopo lo Spezia, l’ha fatto bene, l’ha fatto serenamente e non vede l’ora di giocare queste partite”.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P