cantena partenopea

La domenica mi trovo sui campi a visionare tanti ragazzi e tra l’immenso mondo di squadre giovanili e di migliaia di calciatori che inseguono un sogno, devi trovarti a scegliere colui che ti ha colpito di più in assoluto.

Non conta il risultato della gara ma conta il valore dimostrato. Qualche settimana fa mi trovavo nel bel mezzo di un famosissimo torneo giovanile, organizzato da “Sport & Fun” e la mia attenzione è andata su un giovane portiere, Mario De Luca, classe 2005, con tre anni di esperienza giocando ad 8 ed appena quattro partite ad 11.

Un ragazzo di 13 anni alto 179 centimetri e di una grande fisicità. Si fa fatica a dire che frequenti la terza media. Correttezza e tenacia, insieme ad una buona reattività e capacità intuitive, sono le primarie caratteristiche di questo tredicenne che ha anche un ottimo rendimento scolastico.

In conclusione?

De Luca, è un portiere da ottime prospettive, deve coordinarsi un po’ meglio ma è molto assiduo nel frequentare gli allenamenti e la curiosità è che, l’allenatore Pasquale De Luca, della società Cantera di cui fa parte, è suo padre.

PR Fiore

Potrebbe interessarti

Sky – È fatta per Rog al Cagliari: ecco tutte le cifre ed i dettagli dell’operazione

Ora sembra essere davvero fatta. Così come si apprende sul sito di Gianlucadimarzio.com Ro…