La voglia di riscatto. L’appello ai club.

Il 12 maggio 2018 fu trovato positivo a un controllo antidoping per poi essere scagionato, ora Giuseppe Rossi vuole rimettersi in gioco. “Una storia assurda, scioccante – ha detto l’attaccante -. Mi cercavano club importanti, ho perso l’occasione non per colpa mia. Ma non voglio più pensarci. Voglio giocare a calcio, sono bravo a farlo, voglio ancora una possibilità”.

Poi l’appello alle squadre: “Sto bene da tanto, mi alleno tutti i giorni, non è facile farlo da solo. Aspetto una chiamata, ho tanto da far vedere”.

E non è escluso che la Juve Stabia possa farsi di nuovo sotto per avere l’attaccante. Adesso che la squadra di Fabio Caserta è in serie B, potrebbe ritornare di moda il corteggiamento. In rosa, ci sono Alessandro Rossi e Forte, ma una chance Pepito Rossi potrebbe averla. Già nell’estate del 2018 la società di Castellammare di Stabia aveva cercato Giuseppe Rossi, adesso il matrimonio potrebbe avvenire davvero.

Potrebbe interessarti

Scafatese. Stile Di Nola: “Ci salutiamo, ma farò il tifo per voi”

Mario Di Nola, tecnico appena esonerato dalla Scafatese, ha lasciato il club con un messag…