Succede di tutto in Napoli-Milan. Alla fine i rossoneri espugnano il San Paolo grazie alla doppietta di un grandioso Ibrahimovic ed al primo gol in Serie A di Hauge. Azzurri sottotono, l’espulsione di Bakayoko penalizza definitivamente gli uomini di Gattuso.

Le Pagelle

NAPOLI

Meret 5,5 -Nulla può in occasione dei primi due goal. Errore in rinvio sulla terza rete siglata da Hauge. Attento sul destro insidioso di Colombo sul finire della gara.

Di Lorenzo 4 -Partita deludente del terzino del Napoli. Manca il gol da pochi passi sugli sviluppi di un corner colpendo la traversa. Colpevole nel secondo gol dei rossoneri e del secondo giallo rimediato da Bakayoko. Prova da dimenticare.

Manolas 5,5 – Sull’uomo non manca un colpo. Meno bene nella gestione dei movimenti difensivi, così come il suo compagno di reparto. Prova mediocre.

Koulibaly 4,5 – Non sembra essere il vero Koulibaly. Si perde Ibrahimovic sia nel primo che nel secondo gol. Più presente in fase offensiva, che nel suo reparto. Prova da rivedere.

Mario Rui 5,5 – Spinta costante sulla fascia sinistra. Suo l’assist per Mertens sul gol del momentaneo 2-1. Soffre fisicamente su Ibra in occasione del secondo gol, ma è uno dei pochi salvabili degli azzurri.

Fabian Ruiz 4 – Appare lento e fuori forma. Mai primo sulla palla, mai padrone del centrocampo. Nulla a che vedere con il giocatore apparso in nazionale. Gattuso dovrà probabilmente rivedere le sue gerarchie a centrocampo.

Bakayoko 4,5 – La prima ammonizione è severa, la seconda è sacrosanta. Buon lavoro in fase difensiva in cui fa bene in fase di recupero palla. La prestazione non è delle migliori, ma viene inevitabilmente condizionata dall’espulsione.

Politano 6 – Unica nota positiva degli Azzurri. Quando mette il turbo è impressionante, nella prima frazione di gioco mette in difficoltà la difesa rossonera. Meno concreto nel secondo tempo, ma è l’unico fattore di imprevedibilità nel Napoli.

Lozano 4,5 – Non riesce ad entrare in partita. Si gioca poco sulla corsia di destra, ma non si rende utile neanche in fase difensiva. Prova sottotono del messicano.

Insigne 5 – Non sembra il calciatore visto in nazionale. Nervoso fin dal 1′ minuto di gioco non riesce ad accendere mai la partita. Forse la pausa in nazionale lo penalizza dal punto di vista fisico.

Mertens 5,5 – Si fa trovare pronto in occasione del gol. Servito poco e male in tutto il resto del match. Fermato dall’ottima parata di Donnarumma nel primo tempo. Prova altalenante per il belga.

Zielinski 6 (11′ st) – Entra bene nel match. L’impressione è che manchi tanto la sua qualità in questa squadra. Il suo cambio di passo e le sue accelerazioni mancano a questo Napoli.

Petagna 6 (24′ st) – Anche lui entra con la giusta mentalità e si mette a disposizione della squadra

Elmas (44′ st) s.v.

Gattuso 5 – Scelte discutibili, soprattutto in mezzo al campo. Col senno di poi sarebbe servita maggiore concretezza a centrocampo. Un passo indietro in fase difensiva, troppe occasioni sprecata davanti alla porta.

MILAN

Donnarumma 6,5 – Attento in occasione del tiro di Mertens nel primo tempo e sul sinistro di Petagna nei minuti finali del match. Poco da recriminare sul gol del belga.

Calabria 6 – Lavora bene in fase difensiva, soprattutto su Insigne. Sembrano scomparire i fantasmi dello scorso anno.

Kjaer 6,5 – Ottimo lavoro in collaborazione con Romagnoli. Mertens si vede poco anche grazie al lui. Sembrava poter lasciare il campo per infortunio, ma stringe i denti e continua la gara.

Romagnoli 5,5 – Buona prova per il centrale italiano. Paga troppa leggerezza sul gol di Mertens.

Theo Hernandez 7 – E’ una vera e propria spina del fianco per Di Lorenzo. L’assist per Ibrahimovic è perfetto e le sue accelerazioni mettono in seria difficoltà la retroguardia partenopea. Dopo una prima fase di campionato sottotono, sembra aver trovato il miglior stato di forma.

Bennacer 7,5 – E’ lui il vero padrone del centrocampo. Ottimo lavoro in ripiegamento, ma è bravo anche in fase di impostazione. C’è tanto del suo lavoro in questa vittoria dei rossoneri.

Kessie 6,5 -Buona prova del franco-ivoriano. Presenza fisica e di spessore. Svolge bene il lavoro sporco.

Saelemakers 5,5 – C’è poco di suo nella vittoria del Milan. Quasi mai pericoloso in fase offensiva in cui non c’è intesa con i suoi compagni. Megli in fase difensiva. Prova mediocre.

Calhanoglu 6,5 – E’ il collante fra centrocampo e attacco. Smista bene i palloni che gli arrivano e si sacrifica in difesa. Buona prova del turco.

Rebic 6,5 – Il ragazzo ha gamba e si sacrifica tanto per la squadra. Suo l’assist per Ibra sul secondo gol. Se continua così potrà essere il vero asso nella manica per i rossoneri.

Ibrahimovic 8 – E’ un vero e proprio Higlander. Sul primo gol compie un gesto eccezionale. Si fa trovare pronto sull’assist di Rebic in occasione del secondo. Detta i passaggi ai suoi compagni e li incita quando ce n’è bisogno. E’ il vero leader di questa squadra. Unica nota negativa: la gomitata a Koulibaly, ignorata dal direttore di gara.

Castillejo (73′ st) 6 – Fa sicuramente meglio di Saelemaekers. Tiene bene la palla e fa ragionare la squadra.

Hauge (73′ st) 7,5 – Primo gol in Serie A per il Norvegese. Velocità, dribbling e tanta corsa. Il ragazzo promette bene, considerando che ha soltanto 21 anni.

Colombo (79′ st) s.v.

Krunic (87′ st) s.v.

Bonera 7 – Non male come esordio. La sua è una squadra organizzata che fa divertire. Unica pecca: si poteva fare di più sull’11 contro 10.

Valeri 5 – Ignora completamente la gomitata di Ibrahimovic su Koulibaly. Qualche eccesso di protagonismo in occasione di qualche fallo non sanzionato. Severo sul primo giallo di Bakayoko.

Il Tabellino

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Mário Rui; Fabián, Bakayoko; Politano, Lozano, Insigne; Mertens. A disp.: Contini, Ospina; Ghoulam, Malcuit, Maksimović; Demme, Elmas, Lobotka, Zielinski; Petagna, Llorente. All.: Gattuso.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Hernández; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Rebić; Ibrahimović. A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Conti, Dalot, Duarte, Gabbia; Castillejo, Díaz, Hauge, Krunić, Tonali; Colombo. All.: Bonera.

Ammoniti: 16′ Bakayoko (N), 46′ Calabria (M), 59′ Rebic (M), 75′ Kessie (M), 85′ Castillejo (M)
Espulsioni: 65′ Bakayoko (N)
Gol: 21′ e 55′ Ibrahimovic (M), 63′ Mertens, 94′ Hauge (M)
Arbitro: Valeri di Roma.

 

 

Potrebbe interessarti

Le pagelle di Juventus-Napoli: Szczesny migliore in campo. Insigne fallisce il rigore del pari

La finale di Supercoppa Italiana va alla Juventus. Bianconeri fortunati a trovare il vanta…