“Dal 4 maggio saranno consentiti gli allenamenti per le discipline individuali. Per atleti ritenuti di interesse nazionale dal CONI e dalle rispettive Federazioni”. Il Premier Giuseppe Conte anticipa le misure previste dal nuovo DPCM in conferenza stampa trasmessa, come sempre a reti unificate, oltre che in diretta streaming sulla rete.

Spazio ai runner

Sin qui, come risaputo, è possibile svolgere attività motoria e sportiva nei pressi delle proprie abitazioni. “Dal 4 maggio sarà possibile svolgere attività sportiva e/o motoria anche prevedendo degli spostamenti. In caso di attività fisica, quindi con ritmi più dinamici, si dovrà mantenere la distanza sociale di almeno 2 metri. Nel caso invece, si tratti di attività motoria la distanza sociale dovrà essere di almeno un metro”.

Allenamenti non per tutti

Il Premier Conte attraverso il nuovo DPCM apre anche agli allenamenti. “Saranno consentiti dal 4 maggio, gli allenamenti per sportivi professionisti e non professionisti. Solo per le discipline individuali e per quelli atleti riconosciuti di interesse nazionale, dal CONI e dalle rispettive Federazioni. Questi allenamenti saranno consentiti sempre nel rispetto del divieto di assembramento ed a porte chiuse”.

Sport di squadra

Continuando la conferenza il Premier fa un elenco delle graduali riaperture per data. Nella fattispecie degli allenamenti per quanto riguarda gli sport di squadra: “Abbiamo in animo di riaprire dal 18 maggio le strutture che potranno consentire gli allenamenti per gli sport di squadra”.

Ripresa Serie A

“Mi sembrava strano dover sospendere il campionato. Tutti hanno compreso che non c’era una possibilità alternativa. Da domani il ministro Spadafora lavorerà con tutte le componenti per trovare un percorso per le attività sportive individuali. Speriamo di poter arrivare a consentire gli allenamenti delle discipline collettive, così come il calcio. E magari pensare a terminare i campionati sospesi. Sicuramente lo faremo cercando di ridurre al minimo il rischio che i nostri beniamini si ammalino. Siamo tutti appassionati di calcio, io per primo, e tutti noi non vorremmo che si ammalino i nostri beniamini”.

Potrebbe interessarti

Bonus Collaboratori Sportivi, ecco quando sarà erogato

Habemus bonus. O quasi. Nei prossimi giorni sarà erogato il sostegno statale per i collabo…