Nuoto: Anita Alvarez si ritira. Niente finale per la ragazza svenuta in acqua

- Advertisement -

Anita Alvarez, la ragazza svenuta e salvata dalla sua allenatrice, dovrà ritirarsi dalla finale della gara a squadre del nuoto sincronizzato.

Ai Mondiali di Budapest la nuotatrice americana di 25 anni è stata salvata grazie alla sua allenatrice, la spagnola Andrea Fuentes, che si è tuffata in acqua vestita per recuperarla dal fondo della piscina Szechy sull’Isola Margherita di Budapest.

Lo spot è arrivato dalla Fina, la Federazione internazionale del nuoto, nonostante i parametri regolari riscontrati dopo gli accertamenti medici.

Le foto che hanno fatto il giro del web

Le immagini dello svenimento e del salvataggio hanno generato una serie di condivisioni arrivando in tutto il mondo. Oggi, dice la Alvarez mentre le vede per la prima volta, di essere rimasta “shoccata“.

Nonostante ciò ha la lucidità giusta per affermare che gli scatti sono “belli, in un certo modo. Non mi aspettavo che fosse pubblicato qualcosa del genere poi ho cambiato visione, cercando di trovare il lato positivo di questa vicenda. È strano vedersi sott’acqua così tranquilla, calma, e vedere Andrea che si tuffa con il braccio teso cercando di raggiungermi, come se fosse un supereroe. A volte il posto più tranquillo della terra è sott’acqua, quando ti siedi sul fondo della piscina in silenzio. Ti senti leggera, sei concentrata su te stessa. Mi piace. A volte ho bisogno di certi momenti. E, nelle foto, tutto sembra molto naturale”.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P