Pino Guardabascio potrebbe avere il Coronavirus, ma non è dato saperlo. L’attaccante dell’Apice (Seconda Categoria) dallo scorso 6 marzo riscontra di avere i sintomi dovuti al contagio da Covid-19, ma non gli è ancora stato fatto il tampone.

Da Ariano Irpino

L’ex attaccante del Nola, risiede ad Ariano Irpino. Comune completamente in quarantena, essendo considerato un vero e proprio focolaio in Campania. Ad oggi sono addirittura 89 i casi positivi al contagio da Covid-19 registrati nel comune avellinese. Eppure a Guardabascio, che ha avuto la febbre dal 6 al 10 marzo e dal 13 al 18 di questo mese, non è ancora stato effettuato il tampone.

Denuncia social

Stanco di aspettare, il bomber irpino ha denunciato l’assenza degli organi competenti attraverso un lungo post sul suo profilo Facebook. Un post che sta diventando virale, in cui Guardabascio racconta la sua disavventura, fatta di telefonate ed assenza totale. Situazione aggravata dal fatto che il “9 rosso” risiede in un focolaio.

Ecco il post del bomber classe 1981.

Potrebbe interessarti

Frattese, Ciro Muro nuovo allenatore della Juniores

Ciro Muro è l’allenatore della Juniores della Frattese per la stagione 2020/21. A re…