Un sogno che diventa realtà. Dopo l’avventura in G-League, per l’italiano Nico Mannion arriva la prima gara da titolare nella NBA. Complice l’assenza di Steph Curry, fuori a scopo precauzionale, Nico Mannion ha disputato un’ottima gara, totalizzando 9 punti (con tre triple), 6 assist e 4 rimbalzi. Dopo essersi fatto le ossa in G-League, dunque, l’italiano sembra aver trovato la sua forma migliore, dimostrando di poter dire la sua anche in NBA.

Purtroppo non è andata bene alla sua squadra. Privi di Curry e Draymond Green, infatti, i Golden State Warriors cedono il passo ai Phoenix Suns di Chris Paul e Devin Booker, autore di 16 punti. La speranza è che per Mannion possa esserci sempre più spazio, all’interno di una franchigia che sembra potergli dare la fiducia che merita.

Le Parole di Kerr

L’Head Coach di Golden State Steve Kerr ha parlato di Nico: “Non mi è sembrato affatto spaventato“, ha riferito al termine della gara. “Mi ha dato l’impressione di uno abituato a calcare palcoscenici del genere“. Non poteva esserci esordio da titolare migliore, dunque, per il playmaker nato a Siena. Saranno di certo felici per lui suo padre Pace Mannion, ex cestista statunitense a lungi in Italia, e sua mamma Gaia Bianchi, ex pallavolista italiana.

 

 

Potrebbe interessarti

Campania zona arancione dalla prossima settimana, De Luca: “riapriremo i ristoranti di sera”

Vincenzo De Luca ha parlato del possibile cambio di colore della regione Campania. Il gove…