Brutta battuta d’arresto per il Napoli che al Diego Armando Maradona lascia i tre punti allo Spezia. Gli azzurri dopo un’ottima prestazione si fanno rimontare dai liguri nonostante l’inferiorità numerica degli uomini di Italiano.

Insigne sprecone, lo Spezia non molla e vince

Un primo tempo esaltante per il Napoli che però si chiude sullo zero a zero. Gli azzurri costruiscono, pressano ma sono poco cinici sotto porta. Nella prima frazione è soprattutto Insigne a sprecare le tante occasioni partenopee. In particolare in tre occasioni. In primis è Lozano a servire due volte il gol del vantaggio al capitano. Prima su cross basso dalla destra e poi dopo aver rubato palla a Provedel. Entrambe le volte l’ex Pescara finisce per divorarsi la rete. Successivamente è Zielinski ad offrire un gran filtrante ad Insigne che ancora una volta spreca strozzando il suo classico tiro a giro.

Nella ripresa entra Petagna e da più peso all’attacco azzurro. Ed è proprio il nuovo entrato a segnare la rete dell’uno a zero. L’ariete partenopeo raccoglie un cross di Di Lorenzo ed in spaccata batte Provedel.

Lo svantaggio non piega lo Spezia. Decisive anche le scelte dalla panchina di Italiano. In particolare porta i suoi frutti l’ingresso di Pobega. Il centrocampista scuola Milan viene atterrato in area napoletana da Fabian Ruiz. Per Mariani è calcio di rigore. Dal dischetto Nzola non sbaglia trovando il gol del pareggio. Al 77’ gli ospiti restano in dieci per il secondo giallo ad Ismajli che finisce la partita anzitempo. Anche questa avversità non basta a togliere forza allo Spezia. A meno di dieci minuti dalla fine infatti, Pobega trova il gol del vantaggio. Nzola si invola a tu per tu con Ospina, lo supera ma il palo salva il Napoli. Sulla respinta il più lesto di tutti è l’ex interno del Pordenone che insacca per il definitivo 1-2.

Napoli – Spezia | I gol, le azioni migliori e gli highlights da YouTube

Occasione persa per il Napoli che non approfitta dello stop delle milanesi per avvicinare la vetta. Si fa sempre meno sostenibile l’assenza di Osimhen e Mertens al centro dell’attacco di Gattuso. Torna alla vittoria invece, lo Spezia. Italiano non trovava i tre punti da otto partite, l’ultima volta è stata proprio in Campania in casa del Benevento. Una vittoria che tira fuori i bianconeri dalla zona retrocessione.

Potrebbe interessarti

È morto Andrea Baldi: tragedia per la comunità frattese

Tragedia nel mondo del calcio campano dilettantistico. Andrea Baldi, dirigente della Fratt…