di Francesco Camerlingo

Si parla da giorni delle eventuali ammende inflitte dal Calcio Napoli ai suoi giocatori in virtù dei fatti accaduti nella serata del ‘San Paolo’ nel post gara contro il Salisburgo. Pare che davanti alla Corte Federale, la società, potrebbe adire per il diritto d’immagine danneggiato dalla condotta tenuta dai suoi stipendiati. Ed è proprio qui che ‘casca l’asino’. Indiscrezioni delle ultime ore, parlano di un’intervento coattivo del Napoli proprio su tali diritti- che la società trattiene presso di se e non lasciandoli ai giocatori- sotto forma di sanzione da praticare a causa delle presunte scorribande degli ammutinati. A prescindere da ogni sospetto o falsa notizia, in tale momento storico, stiamo assistendo ad un ‘silenzio’ strano, inusitato, forse dovuto alla sosta delle nazionali e agli impegni americani del presidente De Laurentiis. Se veramente la società dovesse intervenire in tal senso, potrebbe issarsi un muro tra le parti veramente, stavolta, invalicabile.

Potrebbe interessarti

Napoli, Lobotka atteso in città

di Francesco Camerlingo Stanislav Lobotka sarà il nuovo playmaker del Napoli. Intesa raggi…