di Francesco Camerlingo

Il tempo è sempre galantuomo. Il Napoli è impegnato negli allenamenti di Castelvolturno, mancano solo i nazionali convocati per le partite in corso. Ancelotti non forza la mano nelle sedute tecnico-tattiche, ma ciò non significa non imprimere e incidere in questa fase di tregua dal campionato e quindi di meditazione un po’ per tutti, relativamente a quanto accaduto. Troppi i punti su cui riflettere, vari i motivi per i quali, al reintegro di tutti i calciatori, questi potrebbero indire una conferenza stampa chiarificatrice, cogliendo per tanto l’occasione per scusarsi con i tifosi. I supporters partenopei meritano trasparenza e gratitudine, e questo è ciò che potrebbe essere inteso come un primo passo verso la riconciliazione. Mai prima d’ora si era creata una simile situazione che s’attaglia sia alle prestazioni deludenti che alle vicende post Salisburgo, deve indurre i giocatori a fermarsi e chiedere venia per tutto quanto. Il Napoli ci sta seriamente pensando, per cui la prossima settimana potrebbe esser quella giusta per riparare.

Potrebbe interessarti

Carlo Ancelotti, oggi a Londra per chiudere con l’Everton

di Francesco Camerlingo  Niente Arsenal per Carlo Ancelotti. Il mister di Reggiolo volerà …