di Francesco Camerlingo 

Pensieri, quelli di Ancelotti alle prese con bozze di formazione e sedute di tattica a Castelvolturno e con il dubbio martellante quasi del cambio modulo; i pensieri dei calciatori nel mentre di una sosta di campionato corta ma lunga al contempo che ha consentito loro di declinare voci di mercato e voglia di cambiar aria, le riflessioni presidenziali tra un volo internazionale e l’altro. Le parole? Poche ma pungenti, quelle proferite da Edo De Laurentiis che ha richiamato al ‘dovere’ professionale la truppa azzurra, con espliciti riferimenti ai giocatori partenopei di non molti anni fa. Bene, pensieri e parole!

Sul fronte squadra, si registra il ritorno dei giocatori impegnati in nazionale, assolutamente taciturni rispetto alle parole recentissime di De Laurentiis jr: “I calciatori di prima avevano più palle”,vuoi un po’ per tentare di calmierare gli animi e star tranquilli in un periodo negativo come quello odierno, vuoi per imposizione al ‘silenzio’ voluta dalla società azzurra, per cui l’ atteggiamento d’immobilità dei tesserati va più letto come una noncuranza nei confronti del vicepresidente piuttosto che altro.

I tifosi attendono intanto, una prontissima reazione dopo il famigerato ammutinamento. Mai come stavolta, serve vincere e subito.

Potrebbe interessarti

Napoli, Lobotka atteso in città

di Francesco Camerlingo Stanislav Lobotka sarà il nuovo playmaker del Napoli. Intesa raggi…