NAPOLI – CROTONE 3-0

NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Strinic; Rog (55′ Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Pavoletti (62′ Mertens), Insigne (72′ Giaccherini). A disp.: Rafael, Sepe, Maggio, Maksimovic, Albiol, Ghoulam, Diawara, Allan, Milik. All.: SarriCROTONE (4-4-2): Cordaz, Sampirisi, Dussenne (87′ Cuomo), Ferrari, Martella; Rhoden, Capezzi, Crisetig (71′ Barberis), Stoian; Trotta (79′ Acosty), Falcinelli. A disp.: Festa, Viscovo, Borello, Kotnik, Mesbah, Nalini, Simy, Suljic, Tonev. All.: Nicola

ARBITRO: Mariani di Aprilia

ASSISTENTI: Tasso e De Pinto

ADDIZIONALI: Pairetto e Chiffi

IV UOMO: Dobosz

MARCATORI: 30′ Insigne (N, rig.), 66′ Mertens (N, rig.), 70′ Insigne (N)

AMMONITI: Rog (N), Martella, Crisetig (C)

NOTE: giornata fresca e soleggiata. Terreno in eccellenti condizioni. Presenti circa 60000 spettatori. Espulso al 55′ il tecnico del Crotone Nicola. 

Il Napoli torna a giocare alle 15 di domenica. Tra coppe, anticipi e posticipi, non accadeva da tempo. Ampio turnover per Sarri dopo la sconfitta col Real Madrid che ha prosciugato le riserve fisiche e psicologiche della formazione azzurra. Il tecnico toscano lascia in panchina Albiol, Ghoulam, Diawara, Zielinski e Mertens. In campo rispettivamente Chiriches, Strinic, Jorginho, Rog e Pavoletti. Lo spartito è il solito: Napoli padrone del campo sin da subito. Così al 6′ arriva la prima azione pericolosa azzurra: Pavoletti premia l’inserimento di Callejon, il cui destro viene deviato in angolo da Cordaz. All’11’ ancora protagonista il portiere ospite: la difesa del Crotone non riesce a liberare l’area, palla che arriva ad Insigne. Tiro a giro del frattese e deviazione in corner con la manona di Cordaz. Al 17′ Strinic prova la botta da posizione defilata. Palla sull’esterno della rete. Tre minuti più tardi è la prima volta del Crotone: contropiede di Stoian che si inserisce tra le linee, tocco per Falcinelli che serve Trotta. L’ex punta dell’Avellino prova a piazzarla nell’angolo basso, ma la palla fa la barba al palo. Al 30′ arriva il vantaggio azzurro: rigore per il Napoli: numero di Insigne su Sampirisi. L’ex genoano crolla sul folletto azzurro e Mariani non ha dubbi nell’indicare il dischetto. Dagli undici metri lo stesso Insigne che non fallisce la rete del vantaggio partenopeo. Al 41′ lancio a scavalcare la difesa per Callejon. Destro di prima intenzione dello spagnolo, ma Cordaz, il migliore dei suoi, devia con il piede.

La ripresa inizia col Crotone in grande spolvero: al 49′ Falcinelli scatta sul filo del fuorigioco e prova la conclusione all’interno dell’area. Reina è attento sul primo palo e mette in corner. Al 51′ sugli sviluppi di un angolo cross di Koulibaly per la testa di Pavoletti all’interno dell’area piccola. Clamorosamente il pallone termina oltre la traversa. Al 65′ è ancora rigore per gli azzurri. Mariani, ancora una volta vicino all’azione, indica il dischetto dopo l’intervento di Dussenne su Hamsik. Dal dischetto stavolta Mertens. Il belga, appena entrato, spiazza Cordaz. Al 70′ Insigne trova il secondo gol personale. Grande imbucata di Jorginho per il frattese che a tu per tu con Cordaz, non sbaglia. Stavolta non può nulla il portiere dei calabresi. Al 75′ una carambola, per poco, non permette a Callejon di tornare al gol. Sampirisi in anticipo su Giaccherini, prova il rinvio ma il pallone termina sullo stomaco dall’esterno spagnolo. Cordaz in controtempo non può intervenire ma il pallone termina fuori dallo specchio. Al 78′ Mertens semina il panico nella difesa rossoblu: prima supera Dussenne, poi penetra in area con un tunnel ai danni di Ferrari. Il belga va giù prima dell’intervento di Cordaz. Stavolta Mariani non fischia fallo per il Napoli. All’88’ Mertens va vicinissimo al poker azzurro. Supera Cordaz e calcia a porta vuota, ma Sampirisi evita la quarta rete spazzando in angolo.

Senza concedere recupero Mariani fischia la fine delle ostilità: il Napoli balza al secondo posto, aspettando il posticipo di questa sera che vedrà la Roma ospite del Palermo. 

Claudio Musella

Potrebbe interessarti

Fantacalcio, le 5 rivelazioni del finale di stagione: riecco Dybala!

Nove giornate al termine del campionato, e leghe di fantacalcio pronte ad entrare concreta…