È destinato a continuare a creare polemiche il calcio di rigore non dato al Napoli dall’arbitro Giua in occasione della sfida di domenica scorsa col Lecce.

Il fischietto sardo dopo che ha valutato l’intervento su Milik non falloso, ha ammonito il polacco per simulazione. Il fatto grave sta nel non aver deciso di rivalutare l’azione andando a rivedere le immagini al VAR.

Ammenda

Già detta così c’è sia il danno che la beffa per l’attaccante del Napoli. E invece è arrivata anche la controbeffa da parte del Giudice Sportivo dott. Gerardo Mastrandrea. Milik infatti, ha ricevuto duemila euro di ammenda “per aver simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria” si legge sul comunicato diramato dalla Lega Serie A.

Potrebbe interessarti

Giovani svincolati Serie C | Clamoroso quanto fatto dalla Cavese. Tutti gli svincolati delle campane

Dopo Serie A e Serie B anche la Serie C ha pubblicato l’elenco dei calciatori svinco…