Mazzoleni, comune sardo offre cittadinanza onoraria all’arbitro Var

- Advertisement -

Ennesima aggiunta al caso Mazzoleni, l’addetto Var finito nelle mire del Benevento, del presidente Vigorito e addirittura di alcune figure politiche dopo l’annullamento di un rigore a favore dei sanniti nel delicatissimo match salvezza contro il Cagliari. Ignazio Piras, sindaco del comune sardo di Dualchi, ha offerto al 46enne arbitro la cittadinanza onoraria del suo paese.

Mazzoleni “simbolo del calcio pulito” per il sindaco Piras

Intervistato dall’Ansa, il sindaco Piras ha dichiarato: “Finalmente un arbitro imparziale, ha dimostrato grande coraggio, non ha ceduto ai condizionamenti ambientali e ha avuto il coraggio di certificare la realtà all’arbitro Doveri, in un momento in cui sarebbe stato molto più comodo, come dimostrano le reazioni scomposte e pericolose che ne sono conseguite, chiudere gli occhi e certificare le verità di comodo che piacciono. È in momenti come questi, quando qualcuno si oppone al pensiero comune e decide di vedere la vera realtà, che dobbiamo schierarci e non fare finta di nulla, altrimenti avremmo sempre meno Mazzoleni e sempre più servi sciocchi che si adattano al pensiero di comodo, a discapito di squadre come il Cagliari che le salvezze se le sudano in campo ed accettano, nel caso il campo lo decretasse, anche la retrocessione”. Piras ha invitato Mazzoleni a ritirare la cittadinanza proprio a Dualchi, comune di circa 600 abitanti in provincia di Nuoro: “Alla fine del campionato saremo lieti di ospitare nel nostro Comune Mazzoleni come simbolo di un calcio pulito che fischia in base a ciò che vede e non in base ai padrini che ci sono dietro le squadre di calcio”.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P