Grande partita al Progreditur tra Marcianise e Taranto che danno vita ad un match entusiasmante che finisce con il risultato di 3-3.

I Pugliesi partono subito forte e al  minuto numero 2 Genchi dal limite dell’area infila il pallone all’angolino,per l’attaccante pugliese è il 23esimo centro in stagione. Il Marcianise non sembra perdersi d’animo e al 19’ Farriciello lanciato in porta  a tu per tu con il portiere non sbaglia e segna il suo nono gol stagionale. Nel miglior momento dei Campani quando sembrano padroni del match arriva la doccia fredda, in un’azione di ripartenza al 31’  Siclari mette la palla alle Spalle di un Zeoli incolpevole. I Ragazzi di mister Campana perdono un pò la bussola e subiscono il contraccolpo psicologico dello svantaggio. Svantaggio che diventa ancora più pesante quando al 39’ Genchi realizza un gol fotocopia(24esimo in stagione) della marcatura che ha sbloccato il match, diagonale di sinistro dal limite dell’area di rigore imparabile per  Zeoli.

Il Secondo tempo inizia subito con un copione diverso, il  Marcianise all’arrembaggio e padrone del campo, il Taranto fisicamente cede alla lunga e cosí al 14’ Segna Santaniello(entrato al posto di Follera), che con un gol in diagonale di sinistro trafigge un De Lucia posizionato male. Il Marcianise continua ad attaccare, porta sul campo il cuore e la grinta del suo allenatore e riesce a trovare il pari a 10 minuti dalla fine quando al 35’ Lagnena trova un eurogol con un tiro al volo dal limite che si insacca diritto nell’angolino alto alla sinistra del portiere. Nessuna delle due squadre ci sta a finire la partita in paritá  ma l’occasione più grande ce l’ha il Marcianise che al 48’ coglie la traversa da calcio d’angolo. Finisce 3-3 una partita incredibile al Progreditur. Nell’arco dei 90 minuti il Marcianise merita ampiamente il pareggio e forse anche qualcosina in più. Rimane l’amaro in bocca e quell’esultanza rimasta in gola dei 300 tifosi gialloverdi quando hanno visto la palla andare lentamente sulla traversa all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero che avrebbe chiuso ampiamente il discorso salvezza e dato la giusta soddisfazione a dei giocatori che mai come oggi hanno messo cuore e grinta in mezzo al campo. A 2 giornate dalla fine sono solo 2 i punti che distanziano il Marcianise dal Potenza , non un distacco che può far dormire sonni tranquilli ai ragazzi del presidente D’anna che Domenica prossima ospiteranno il Francavilla tra le mura del Progreditur.

Potrebbe interessarti

Zungri consegue il titolo di Direttore Sportivo: “Esperienza molto costruttiva”

Si sono svolti Sabato 18 Luglio gli esami del Corso per Collaboratori della Gestione Sport…