Malmoe-Juventus 0-3: le interviste ai protagonisti

- Advertisement -

E’ raggiante Paulo Dybala, autore del goal del momentaneo 0-2 in casa del Malmoe, dopo la vittoria della sua Juventus. Intervistato dai colleghi di Mediaset al termine della partita che ha visto i bianconeri battere gli svedesi 3-0, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Abbiamo fatto partite belle, ma i risultati non ci accompagnavano, però sappiamo che questa è un’altra competizione. Sapevamo quello che dovevamo fare e lo abbiamo fatto. Abbiamo giocato con serenità e da grande squadra. Non sapevo di non segnare in Champions dal 4 novembre, però sono contento di segnare, mi aiuta tanto per la testa, per giocare tranquillo, con serenità, per aiutare la squadra, quindi sono molto contento. Io cerco di dare sempre il massimo, le parti stanno parlando (per il rinnovo del contratto ndr), c’è grande attesa da parte di tutti, speriamo in un bel finale per tutti“.

Massimiliano Allegri

Quando giochi una partita di Champions c’è sempre l’attesa piuttosto che la preoccupazione. Al debutto fuori in trasferta dopo tre partite in Campionato dove sono mancati i risultati è normale che ci fosse un po’ di pressione in più. I ragazzi hanno fatto una buona partita sul piano tecnico e su alcune azioni potevamo fare meglio, c’erano alcune situazioni nel primo tempo da sfruttare meglio. C’è da migliorare. Questo non cambia assolutamente il percorso che abbiamo cominciato il 14 luglio. I risultati condizionano il giudizio e quindi bisognerà essere bravi a rimanere in equilibrio sia nelle sconfitte sia, soprattutto nelle vittorie. Il cleen sheet? Questo è un buon segnale. Ho chiesto ai ragazzi dopo il primo tempo di finire la partita senza subire goal, perchè anche quello ti abitua a non subire e ti toglie anche un po’ di ansia. Tra l’altro Szczesny ha fatto una buona partita, quella era la sua partita […] Era importante vincere e ora pensiamo al Campionato a partire da giovedì [..] Dobbiamo darci un obiettivo noi, che è quello della seconda sosta, che non è quella dopo il Torino, ma quella dopo e vedere lì a che punto siamo. Il Milan sta giocando bene, è una squadra forte e poi viene in un momento di grande entusiasmo e quindi deve essere un grande stimolo per noi sapendo che sarà una partita molto importante. L’aspetto mentale è l’aspetto mentale al 90 % in tutti i campi, nel calcio anche di più, perchè quando hai delle partite in mano e le perdi – Napoli era una partita ancora aperta e l’abbiamo riaperta noi – ti fa vedere le cose in un modo un po’ diverso […] Bisogna sempre saper distinguere il risultato dalla prestazione“.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P