Malmoe-Juventus 0-3, cronaca e tabellino

- Advertisement -

Buona la prima per la Juventus in Champions League, che batte 3-0 in Svezia il modesto Malmoe e, almeno per il momento, scaccia i fantasmi della crisi che alcuni tifosi troppo pessimisti già evocavano. Domenica lo scontro con il Milan potrà dire di più sulle reali condizioni dei bianconeri.

Primo tempo

La Juventus parte con piglio aggressivo, ma i padroni di casa fanno buona guardia grazie alla difesa a 5 proposta dall’allenatore Tomasson. Nei primi 10′, infatti, una sola è l’occasione degna di nota creata dai bianconeri: Dybala, pescato da Morata, tenta un pallonetto, ma la sua conclusione è fuori misura. Con il passare dei minuti, però, gli uomini di Massimiliano Allegri guadagnano terreno e passano in vantaggio al 25′ con Alex Sandro, bravo a sfruttare una sponda di Bentancur su cross dalla destra del colombiano Cuadrado. In questo modo, la Juventus guadagna fiducia e crea un paio di occasioni significative, poi al 44′ raddoppia: Morata viene pescato dalla distanza da Danilo, entra in area di rigore, ma viene steso da Nielsen. Dagli undici metri si presenta Dybala, che spiazza Diawara: 2-0. Alla fine della prima frazione di gioco Alvaro Morata sigla il 3-0 dopo una brillante combinazione con Dybala e Rabiot.

Secondo tempo

Dopo la ripresa la Juventus rientra in campo sicura di sé e gestisce il vantaggio con oculatezza e potrebbe segnare anche il quarto goal: ci provano Morata (51′ e 61′) e Kean, che al 70′ insacca il pallone dopo aver scartato il portiere avversario, ma viene fermato in fuorigioco e di nuovo all’88’ e all’89’ fa tremare la difesa svedese, ma prima il suo tentativo di pallonetto si perde sul fondo, poi è lo stesso Diawara che si oppone a una sua conclusione da distanza ravvicinata. Da segnalare, piuttosto, il primo clean sheet per Szczesny, che al 71‘ para un tiro di Christiansen, entrato in area di rigore dalla sinistra, poi al 92‘ si oppone a un’altra conclusione di Olsonn.

 

Malmoe-Juventus: il tabellino

Malmo (5-3-2): Diawara, Berget, Ahmedhodzic, Nielsen, Brorsson, Rieks (Olsonn 75′); Innocent (Nanasi 75′), Christiansen, Rakip (Nalic 58′); Birmancevic (Abubakari 58′), Colak. All: Tomasson.

Juventus (4-4-2): Szczesny, A. Sandro, Bonucci, De Ligt (Rugani 86′), Danilo; Rabiot, Bentancur (McKennie 67′), Locatelli, Cuadrado (Kulusevsky 82′); Morata (Kean 67′), Dybala (Ramsey 82′). All: Allegri.

Stadio: Eleda Stadion

Arbitro: Artur Dias  Assistenti: Luis Tavares/ Paulo Soares

Quarto Uomo: Miguel V.A.R.: Joao Pinheiro A.V.A.R.: Luis Godinho

Marcatori: Alex Sandro (23′), Dybala (44′ rig.), Morata (46′)

Recupero: 1′ pt, 3′ st.

Ammoniti: Brorsoon (38′), Nielsen (42′); De Ligt (58′)

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P