Il lockdown è momentaneamente terminato, ma tanti sono i dubbi e le incertezze che hanno segnato lo sport in questi ultimi mesi. Forma fisica, aspetto psicologico e preoccupazione sul proseguimento della propria carriera per squadre e calciatori, sono i temi principali sui quali si concentra il dibattito calcistico professionistico e dilettantistico.

Considerando che i punti da chiarire sono tanti, l’unica possibilità concreta per gli atleti è un ‘mind set’ positivo: evitare di fermarsi e ritrovare la serenità, costanza negli allenamenti e condivisione dei risultati. Ad agevolare il raggiungimento degli obiettivi, è fondamentale, per chiunque voglia fare carriera, un team di esperti che possa accrescere e consolidare capacità tecniche e aiutare nella ricerca di equilibrio.

Il panorama italiano, come sappiamo, offre diverse opportunità di formazione ma bisogna stare molto attenti con chi ci si rapporta. Non tutti offrono gli stessi servizi e soprattutto non tutti credono negli stessi valori. Per questo attraverso una ricerca attenta, ci siamo incuriositi sull’operato specialistico dell’agenzia “L’Azione Vincente”.

L’Azione Vincente, con sede a Teramo in Abruzzo, ma operante in tutta Italia, è più che un’agenzia di soccer management e marketing sportivo, è una vera e propria famiglia che cura i giocatori come se fossero dei figli, molti dei quali sono stati scoperti per strada, durante partite di rione e non attraverso la pressione di genitori o altri soggetti promotori. Formano e sostengono i calciatori che hanno bisogno di visibilità, puntando sulle loro reali capacità con lungimiranza, senza creare false illusioni.

Il team

Annalisa Di Giammarino, esperta in comunicazione e marketing, e Luigi Corona, agente FIFA, sono sposati sia sotto il profilo professionale che personale e sono i creatori dell’agenzia. Coadiuvati da un team di esperti, scelto accuratamente, come il tecnico Marco Capparella (ex Napoli), il preparatore fisico-atletico Prof. Claudio Mazzaufo (Palma d’Argento del CONI) e abili fisioterapisti, psicologi, osteopati.

Tra tecnica e comunicazione, le parole di Luigi Corona ed Annalisa Di Giammarino

“Noi non chiediamo soldi ai genitori per far visionare il proprio figlio dalle squadre. Non chiediamo sponsorizzazioni, ma impegno fisico e costanza. – prosegue – L’atleta deve diventare prima uomo e poi calciatore”.  Sotto il profilo comunicativo invece, Annalisa ci dice: “Spesso chi si rivolge a noi è timoroso di iniziare una nuova avventura, a causa delle deludenti esperienze passate, ma poi piano piano riusciamo a costruire un rapporto fatto di reciproca fiducia. Di solito analizziamo il punto di partenza della persona e valutiamo cosa fare per darne visibilità e lavoriamo sui punti di debolezza affinché vengano gradualmente smussati”.

Testimonianze di calciatori dall’ottimo potenziale e valida esperienza, con aspirazioni professionistiche reali, in attesa di concrete proposte societarie

I calciatori intervistati, sono alle prese con le varie richieste ma il mercato è appena iniziato e si possono valutare ulteriori proposte.

Florindo Longo, terzino destro e capitano della juniores dell’Avezzano.

“Ho iniziato il mio percorso con L’Azione vincente poco prima del Covid e ora mi sono trasferito vicino all’agenzia per seguire gli allenamenti. Le mie performance sono molto migliorate e  non vedo l’ora di mettermi in discussione con qualche squadra capace di farmi crescere”.

Giosuè Cavallo, centrocampista e mezzala del Carovigno da Ostuni per affinare le sue potenzialità. “E’ circa un mese che seguo assiduamente il percorso di preparazione fisica, pensato per me da L’azione vincente, e sono soddisfatto. Importanti sono i risultati anche a livello comunicativo. Avevo pochissima visibilità sul web, e ora, invece, ci sono diversi siti che parlano di me, grazie all’attività di ufficio stampa, curata da Annalisa”.

Loris Damizia, esterno sinistro che ha militato in squadre come il Riccione, l’Isernia, e la Torrese. “La cosa che ho apprezzato di più quando sono entrato nella famiglia de L’azione vincente è la schiettezza. Amo tantissimo anche il legame nato con gli altri calciatori che hanno intrapreso il mio stesso percorso. Ora sono pronto per rilanciarmi e dare il meglio di me”.

Francesco D’Antonio, terzino sinistro del Giulianova, ci racconta: “Con L’Azione vincente ho trovato un team di professionisti seri e preparati che hanno sviluppato ancora di più la mia persona ed aiutato nel momento del bisogno”

La storia di Bebeto arriva dall’Africa. Dare opportunità ai veri talenti meno fortunati

Alcuni giovani sono spesso pieni di sogni, ma con poche possibilità non solo economiche. Uno dei calciatori più famosi è Bebeto, che a sedici anni giocava nei professionisti in Serie C e a diciannove, in un’amichevole contro l’Inter – Campione del mondo, ha regalato ai suoi tifosi due eurogol. La storia di Bebeto è davvero significativa. Arrivato in Italia minorenne e con un visto turistico, ha incontrato Luigi, durante una partita organizzata in chiesa, che gli ha comprato le sue prime scarpe di calcio e da lì, è iniziata la sua favola. Anche per Bebeto si stanno valutando diverse offerte di squadre di buon livello.

Luigi Corona e la mission per “L’azione vincente”

“Il nostro obiettivo è offrire delle opportunità a tutti coloro che amano il calcio di sacrificio, perché non basta pagare per ritrovarsi in una squadra, ci vuole talento, impegno e bisogna soprattutto divertirsi in campo”.

Per chiunque voglia contattarci, può trovarci qui:

  • https://www.facebook.com/lazionevincente/
  • https://instagram.com/lazione_vincente?igshid=oxuhpwvr5tzw
  • Tel. 349-6695635 – Luigi Corona
  • https://www.linkedin.com/in/luigi-corona-procuratore/

Potrebbe interessarti

Pomigliano Femminile | Parlano Apicella e Schioppo

Oggi 13 settembre alle ore 15:00, finalmente ricomincia ufficialmente il campionato di Ser…