L’Italia è chiamata alla terza partita in sette giorni per continuare il cammino verso il Mondiale 2022. Gli azzurri di scena in casa della Lituania faticano. Trovar spazi nel primo tempo che si conclude a reti inviolate. Ad inizio ripresa Mancini manda in campo Chiesa e Sensi. I due confezionano il vantaggio con il centrocampista dell’Inter che batte Svedkauskas. La Lituania sfiora il raddoppio, ma il portiere azzurro ci mette una pezza. In pieno recupero arriva il raddoppio azzurro su rigore con Immobile. Mancini conquista il 25° risultato utile consecutivo ed eguaglia Marcello Lippi.

Lituania – Italia: brutto primo tempo per gli azzurri 

Complice il manto erboso, sintetico con erba alta, non il preferito degli azzurri i ritmo uno molto blandi, ma con l’Italia che vuole prendere subito il pallino del gioco. Al settimo è Pellegrini a provar la conclusione ma Svedkauskas para anche se non perfettamente. L’estremo difensore locale poco dopo compie una bella parata su Emerson. L’Italia ha preso le redini del gioco. All’11’ è ancora pellegrini ad andare alla conclusione che termina alta. 

Gli azzurri fatica sugli esterni con Bernardeschi ed El Shaarawy che fino a questo momento non hanno creato pericoli alla retroguardia avversaria. Al 27’ Donnarumma rischia con un controllo di petto, ma poi l’estremo difensore azzurro anticipa Cernych. Pericolo per l’Italia; evitata la frittata. Al 34’ Bernardeschi toccato in modo leggero all’interno dell’area di rigore si lascia cadere. Il direttore di gara ben appostato lascia correre. Dalle telecamere non è rigore. Ottima decisione dell’arbitro polacco. Al 35’ bell’azione di Immobile su imbucata di Pellegrini, ma è fuorigioco. 

Al 40’ bell’idea di Pessina, che serve El Shaarawy, ma il giocatore della Roma spreca a pochi passi dalla porta. Dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi con il punteggio di perfetta parità. 

Lituania – Italia: Sensi ed Immobile in gol

La ripresa si apre con il doppio cambio dell’Italia: dentro Chiesa e Sensi per El Shaarawy e Pellegrini. Mossa indovinata dal CT Mancini perchè gli azzurri passano in vantaggio. Parte tutto da una bella parata di Svedkauskas su Chiesa, Locatelli recupera la respinta dell’estremo difensore e serve Sensi che con di sinistro infila la palla in rete. 

I due neo entrati subito protagonisti. Gli azzurri si svegliano e poco dopo sfiorano il raddoppio con Locatelli, conclusione a volo, ma l’stremo difensore lituano risponde presente. Al 57’ Immobile salta due avversari, ma spreca. Al 64’ è ancora l’attaccante azzurro e della Lazio che si divora il 2-0 a tu per tu con Svedkauskas che in uscita chiude lo specchio. Poco dopo è Cerdych a sfiorare di testa il pareggio. 

Passano tre minuti ed è, sempre, Immobile a sprecare al quarta occasione da gol. Questa volta è Spinazzola a servire un assist al bacio per il centravanti che manda fuori di testa. Al 73’ prima grande parata di Donnarumma che di piede manda la palla in angolo su conclusione di Eliosius che aveva recupero palla dopo un errore di Bastoni. Il portiere azzurro ci mette una pezza. Troppi errori sotto porta per gli azzurri che stanno perdendo di lucidità e regalano troppo alla Lituania, mai pericolosa fino ad ora. 

Nel finale di gara il portiere lituano compie due belle parate prima su Immobile, ottimo tiro, e poi su Locatelli. Il raddoppio non arriva solo per merito di Svedkauskas. 

All’88’ piccolo problema per Bastoni, al suo posto entra Acerbi per questo finale di partita. Al 92’ bell’azione di Chiesa che non trova lo specchio della porta. In pieno recupero arriva il raddoppio per l’Italia: fallo su Chiesa l’arbitro Raczkowski concede il rigore. Sul dischetto si presenta Immobile, che batte Svedkauskas e decreta il definitivo 2-0. 

TABELLINO LITUANIA – ITALIA 0-2 

RETI: 46′ Sensi, 92′ Immobile rig.

LITUANIA (4-5-1): Svedkauskas; Girdvainis, Beneta, Valtkunas, Mikoliunas (76′ Gaspuitis); Novikovas, Dapkus, Simkus (86′ Petravicius), Slivka, Sirgedas (58′ Eliosius); Cernych (75′ Kazlauskas). A disp. R. Baravykas, J. Lasickas, N. Valskis, K. Silkaitis, D, Romanovskij, K. Laukzemis, I. Driomovas, M. Adamonis. All. Urbonas

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Toloi, Mancini, Bastoni (86′ Acerbi), Emerson (56′ Spinazzola); Pellegrini (45′ Sensi), Locatelli, Pessina (61′ Barella); Bernardeschi, Immobile, El Shaarawy (45′ Chiesa). A disposizione: Meret, Sirigu, Bonucci, Di Lorenzo, Lazzari, Insigne, Chiesa, Belotti. All. Mancini.

ARBITRO: Raczkowski

AMMONITI: Pellegrini, Simkus, Pessina, Locatelli, Vaitkunas, Kazlauskas

Potrebbe interessarti

Atalanta – Benevento 2-0: gli highlights del match

Dopo le polemiche nel post gara tra Benevento e Cagliari, che hanno portato a diverse sanz…