di Aniello Battaglia

“Purtroppo, in seguito all’emergenza sanitaria, anche il calcio femminile si è fermato e questo ha impedito la celebrazione già programmata da tempo, del 125° Anniversario del debutto del calcio femminile. Però l’annoverare lo stesso l’evento è un segnale di presenza del mondo calcistico femminile”.

Questa è stata la dichiarazione del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, in una intervista a Repubblica. Ovviamente l’evento è stato organizzato con tutte le norme in atto e per la protezione di ogni singolo.

Il 23 marzo, appunto, ricorda il primo incontro di calcio avvenuto a Londra fra due squadre di calcio femminili. Si era nel 1895 e le due quadre, una rappresentativa del nord e una del sud della città. Il Nord, capitanato da Honeyball vinse per 7-1.

Questo fu l’inizio del calcio al femminile e che rappresenta  la pietra miliare per un futuro veramente “roseo”.

Potrebbe interessarti

Castel San Giorgio: continua la preparazione di mister De Cesare

di Francesco Monaco Continua la preparazione del Castel San Giorgio in vista dell’in…