Una Lazio irriconoscibile soccombe all’Olimpico sotto i colpi dell’Udinese. Tra tanti meriti della formazione di Gotti ed altrettanti demeriti di quella di Inzaghi, gli ospiti disputano un primo tempo sontuoso che annulla i biancocelesti. Da una parte un’organizzazione perfetta, quella dell’Udinese, che si difende bassa e riparte con la qualità di De Paul, Pereyra ed Arslan. Dall’altra parte una Lazio che vede in Cataldi, Fares e Patric, elementi in totale sbandamento. Tanto che i primi due restano negli spogliatoi a fine prime tempo. Dopo aver regalato un tempo e due gol ai bianconeri a nulla servono però, i cambi di Inzaghi per sovvertire il risultato. Un gol per parte nella ripresa confeziona il risultato finale die 3-1 per l’Udinese.

La Champions fa un’altra vittima: Lazio ko dopo le fatiche europee

Dopo Juventus ed Atalanta anche la Lazio patisce le fatiche di Champions League. La squadra di Simone Inzaghi offre una pessima prova nel primo tempo che esalta l’Udinese. Eppure i biancocelesti sembrano partire col piglio giusto. Prima un inserimento di Correa che fallisce il gol a tu per tu con Musso. Poi Cataldi ci prova dal limite dell’area. Ma proprio il centrocampista laziale, insieme ad altri compagni di squadra vengono surclassati dall’organizzazione e la qualità nelle ripartenze degli ospiti.

De Paul, Pereyra ed Arslan gestiscono alla perfezione il possesso. Pussetto e Forestieri, attacco di fortuna con tutte le prime punte di Gotti fuori causa, danno velocità e vivacità alle avanzate friulane. Il vantaggio arriva al 18′ con la prima rete in Serie A di Arslan. Il play bianconero raccoglie un assist di Pereyra da fuori area e scaglia il tiro, che Acerbi devia quel tanto che basta per mettere Strakosha fuori causa. Proprio mentre Inzaghi aspetta soltanto la fine del primo tempo per apportare le correzioni necessarie per rimediare al gol di svantaggio, Fares perde palla con la difesa laziale tutta fuori posizione quando Pussetto intercetta il pallone. Palla a De Paul che chiude il triangolo quando i due arrivano al limite dell’area. Bella la giocata della punta argentina che con un doppio tocco destro-sinistro si libera in area e batte Strakosha.

Simone Inzaghi è furioso ed abbandona il campo prima ancora che l’arbitro fischi la fine della prima frazione. Nella ripresa entrano Leiva, Marusic ed Akpa Akpro. È un’altra Lazio ma la partita dell’Udinese rasenta la perfezione. I bianconeri si difendono bene e ripartono meglio. Tanto che 71′ si portano addirittura sullo 0-3. A siglare la rete che chiude il match è Forestieri. Rinvio sbagliato di Radu che finisce proprio sull’attaccante argentino, tiro in porta fortissimo che Strakosha tocca ma non evita il gol. Gli ospiti si rilassano e dopo pochi minuti Immobile conquista e realizza il rigore che vale il gol della bandiera.

Lazio – Udinese | La gara perfetta dei friulani, i gol, le immagini salienti e gli highlights da YouTube

Ecco le immagini della partita del lunch match di oggi.

Potrebbe interessarti

Milan di Ancelotti: una squadra che continua a vincere

La Supercoppa Italiana ha visto a confronto Rino Gattuso ed Andrea Pirlo. Due amici e due …