Lazio-Torino sempre più verso il rinvio. Alla vigilia della gara, però, non vi è ancora una decisione della Lega. Difficile pensare che il Torino possa giocare la partita. Ad oggi, infatti, il conteggio dei positivi è fermo a 10, di cui 8 calciatori e 2 membri dello staff granata. L’Asl, intanto, ha messo in quarantena l’intero gruppo squadra fino alla mezzanotte di martedì, ciò impedirebbe ai granata di giocare la gara all’Olimpico.

Oggi la decisione

Considerano la situazione delicata ed i precedenti simili, con ogni probabilità oggi la Lega deciderà di rinviare la gara. Inoltre, difficile pensare che a distanza di soltanto 4 giorni dal rinvio del match contro il Sassuolo, la gara possa giocarsi regolarmente. Nel frattempo il Torino si sta allenando in forma individuale, così come previsto dai protocolli. Da evidenziare inoltre, che nell’ultimo giro di tamponi tutto il gruppo squadra è risultato negativo al test per il coronavirus.

La decisione della Asl

Il medico della Asl di Torino, Roberto Testi, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, dichiarando che: “Il 23 febbraio abbiamo disposto una quarantena domiciliare per tutto il gruppo squadra del Torino di almeno sette giorni e ribadisco che la quarantena di quel gruppo durerà fino alla mezzanotte di martedì 2 marzo. La quarantena si scioglierà da mercoledì solo se non ci saranno nuovi positivi per il secondo giro di tamponi consecutivo. Ci troviamo di fronte a un focolaio infettivo diverso, a causa della presenza della variante inglese, e l’incubazione di questa malattia può essere anche di dieci giorni».

Potrebbe interessarti

Turris-Bari: ecco dove vederla in tv

Un’ottima notizia per i tifosi di Turris e Bari. La partita che andrà in scena domen…