giugliano calcio

LANUSEI GIUGLIANO – Dopo il ko pesante in casa contro il Savoia, il Giugliano non è riuscito a rispondere presente nella trasferta sarda contro il Lanusei. I ragazzi di mister Carannante anche in questa domenica non hanno mostrato alcuna pericolosità nelle loro offensive, al contempo è emersa nuovamente tutta la fragilità del reparto difensivo.

Nel primo tempo del Lixius i ritmi sono stati subito alti, con la compagine sarda che nei minuti iniziali ha trovato una clamorosa traversa con Sylla. Il vantaggio dei padroni di casa era soltanto una questione di minuti, infatti al 27′ Stendardo per anticipare tutti ha infilato nella sua porta il traversone di Arvia. Sussulto dei tigrotti al 44′ con Orefice che in posizione favorevole non è riuscito a rendere particolarmente pericolosa la sua conclusione.

Nella ripresa il copione è stato piuttosto simile, col Lanusei a gestire il gioco e gli ospiti a sperare di ripartire per far male gli avversari. Sardi vicini al raddoppio prima con Pennetta al 57′ e poi con Attili al 60′, bravo su Attili il portiere Mola. Dopo una serie di cambi, il Lanusei ha trovato il 2-0 con Varela che con un’azione personale ha superato un paio d’avversari e battuto Mola. All’86’ il Giugliano è restato in dieci per un rosso diretto per Tarascio ed addirittura in nove dopo l’espulsione di Poziello. Momento davvero da horror per i tigrotti che ora sono seriamente immischiati nella lotta per non retrocedere. Serve un forte scossone, prima che la stagione venga definitivamente compromessa.

Potrebbe interessarti

Solo un pari contro il Cassino: il Savoia impatta 1-1 al Salveti

Solo un pari tra Cassino e Savoia, la le due compagini terminano il match sull’1-1. …