L’Afragolese saluta la Coppa Italia: KO contro il Giugliano

- Advertisement -

GIUGLIANO AFRAGOLESE COPPA ITALIA – Una partita dai mille significati: sportivo, umano, sociale, in un certo senso epico. Giugliano vs Afragolese vuol dire tante cose, velocemente riassunte: gli ex Tigrotti che tornano al De Cristofaro da avversari (Di Girolamo, Micillo e D’Angelo erano in tribuna, Cassandro, Liccardo e Tarascio in campo, mentre Caso Naturale è partito dalla panchina), mix di colori ed emozioni che si mischiano per novanta minuti, il Presidentissimo Salvatore Sestile che veglia dall’alto e che tanto avrebbe voluto riabbracciare i suoi pupilli.

La partita mostra due squadre più che valide, nonostnate le corpose (e legittime) rotazioni in vista del campionato. Rizzo è una spina nel fianco, talento sudamericano in ogni particella di calcio, mentre Mekki non si fa tradire dalla giovane età e, all’11’, porta in vantaggio i suoi. Liccardo è sempre preciso da piazzati ed è da una dinamica simile che, cinque minuti dopo, Forte viene fermato dai legni con un perentorio colpo di testa.

Ci sono folate da ambedue le parti, nel primo tempo così come nella ripresa, ma i padroni di casa mettono definitivamente il piede sull’acceleratore al 69′, quando Abreu trova il gol del 2-0. I ragazzi di mister Fabiano non si scoraggiano e, grazie agli ottimi ingressi dalla panchina, accorciano proprio grazie a un subentrato, ovvero Celiento. Nel finale non sono da segnalare particolari acuti, motivo per il quale la partita termina con il risultato di 2-1. A passare il turno è il Giugliano di Ferraro.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P