Notte fonda per il Milan, festa sfrenata per la Fiorentina. Gli stati d’animo delle due formazioni al fischio finale del match di San Siro sono contrapposti e raccontano una serata clamorosa. I viola attendono il fraseggio rossonero, ma appena recuperano palla sono imprendibili. Chiesa e Ribery costruiscono contropiedi micidiali e da un numero da fuoriclasse del francese nasce l’azione che porta al rigore concesso alla Fiorentina. Pulgar non sbaglia dagli undici metri e spiazza Donnarumma.

Il dominio degli uomini di Montella non finisce qui e Chiesa manca il colpo del k.o. in due occasioni. Nella ripresa il Milan resta in 10 per l’espulsione di Musacchio per un brutto fallo su Ribery. L’ennesimo contropiede dei toscani arriva il raddoppio con Castrovilli che ribatte a rete dopo la respinta di Donnarumma su cross di Chiesa. Il portiere rossonero si supera dagli undici metri stregando il figlio d’arte, ma poco dopo Ribery chiude il match con un dribbling sontuoso concluso con un tiro imprendibile sul primo palo. Nel finale accorcia le distanza Leao con una bella progressione. Finisce 3-1 per i viola. San Siro contesta pesantemente Giampaolo.

Potrebbe interessarti

Sport e disabilità, la guida di Essenia nel progetto Nautilius

Il progetto Nautilius – iniziativa di durata biennale finanziata dalla Commissione E…