BACOLI. E gloria fu! La Flegrea nella penultima giornata di campionato, riesce a conquistare la matematica salvezza grazie alla vittoria all’inglese contro la Virtus Volla.
Una stagione ricca di avversità,  a partire da quelle logistiche legate al campo, ma tutto questo non ha fermato la solida società retta dalla famiglia Marasco, che ancora una volta è riuscita nell’impresa.

Una permanenza in Eccellenza sudata a sangue e che è passata sulla pelle di ogni calciatore gialloblù, che hanno dato cuore, anima e gambe in campo.

Lode alla società che non ha fatto mancare nulla ai suoi, continuando a preservare fino alla fine un clima sereno dove ben lavorare. Plauso a tutti i calciatori della Flegrea, che non si sono mai risparmiati ed hanno affrontato a viso aperto tutte le sfide della lunga stagione 2018/2019.

Complimenti al tecnico Michele Califano, subentrato a stagione in corso, che ha preso per le mani una squadra che aveva appena 3 punti in classifica, portandola fino alla salvezza con 30 punti in classifica.

Insomma tutto è bene quel che finisce bene: vince il gran cuore dei ragazzi di Califano e di una società seria e perbene, che ha come obiettivo quello di creare aggregazione, socialità ed amicizia. I Marasco da sempre sono gli attuatori di un concetto di sport sano, merce rara oggi giorno.

IL PRIMO TEMPO. Il match del “Chiovato” si apre con una bellissima sfilata in campo di bambini che accompagnano le due squadre in campo: presenti i piccoli calciatori della Scuola Calcio del Monte di Procida e della Pro Calcio Bacoli.

La Flegrea è da subito in avanti con il sempre verde Franco Palma, che al 5’ prova la giocata vincente ma blocca il portiere avversario.

Al 10’ bella incursione di Di Maio, che non riesce a trovare il favore del gol.

Ma al 26’ Palma viene atterrato in area di rigore, e il signor Matteo della sezione di Sala Consilina, concede un calcio di rigore, sul dischetto va Pietro Pastore autore di un’esecuzione magistrale che porta la Flegrea sul 1-0.

Il primo tempo scorre e si conclude sul 1-0.

IL SECONDO TEMPO. Nella ripresa la Flegrea vuole chiudere definitivamente la gara, e al 54’ Franco Palma realizza un potente tiro da fuori area che viene murato dall’estremo difensore vollese in angolo. Un minuto più tardi, capitan Costagliola, viene atterrato in area, ma l’arbitro stavolta non concede il rigore. Il match scorre e il gol è nell’aria: al 68’ da fuori area capitan Costagliola pennella un potente tiro che si conficca nell’angolo alto  destro della porta difesa da Avino, che nulla può. Eurogol per Costagliola e 2-0 per la Flegrea. I gialloblù hanno ancora fame di gol e al 79’ Palma ci prova su punizione e il suo tiro è deviato in corner. La gara prosegue e dopo 5’ minuti di recupero, l’arbitro pone fine alle ostilità. La Flegrea trionfa nel suo giorno più bello con una salvezza conquistata e quindi via ai festeggiamenti e alle lacrime più dolci.

TABELLINO FLEGREA VS VIRTUS VOLLA 2-0

FLEGREA: Ciccarelli, Petrone, Del Grande (92’ Di Meo), Costagliola K(87’ Salierno), Punziano, Iannuzzi, Romano (79’ Di Napoli), Di Maio, Pastore VK (70’Trotta), Moccia, Palma (89’Lucignano). A disposizione: Evangelista, Serafini, Molllica, Illiano. Allenatore: Michele Califano.

VIRTUS VOLLA: Avino, De Falco (46’Di Benedetto), Lenci, D’Abronzo, Candelora, Borrelli K (63’Alieyv), Agata (46’ Sacco), Esposito S.(46’ Puccinelli), Longo, Di Palma, Catalano (63’Improta). A disposizione: Cibelli, Turco, Riccardo, Esposito S. Allenatore: Ivan De Michele.

MARCATORI: 27’ Pastore (rig.), 68’Costagliola.

AMMONITI: Petrone, De Falco, Lenci.

ARBITRO: Giovanni Matteo di Sala Consilina

ASSISTENTI: Cantarella di Salerno e Luciano di Nola.
ANGOLI: 4-3

SPETTATORI: 300 circa.

Potrebbe interessarti

San Giorgio – Si riparte dalla riconferma di Carmine Muro

San Giorgio. Dopo la riconferma del tecnico Ignudi, il San Giorgio blinda un calciatore im…