L’Udinese dice addio alla Dacia Arena

- Advertisement -

Il Club Friulano è pronto a dire addio alla Dacia Arena

Il Direttore Amministrativo dell’Udinese Calcio e Project Manager della Dacia Arena, Alberto Rigotto, ha dichiarato: “siamo pronti a recuperare progetti antichi e togliere il disturbo andando da un’altra parte. Chiederemo la risoluzione dell’accordo senza nessun risarcimento, ma solo il rientro delle somme anticipate e delle spese, circa 48 milioni e mezzo di euro che abbiamo investito in tutti questi anni”.

La polemica sarebbe esplosa a causa della notifica di una una delibera, venerdì scorso, sia al club bianconero che all’amministrazione cittadina; le contestazioni dell’Anac riguardano la fideiussione presentata dall’Udinese nel 2013 dopo la stipula del contratto, l’omesso controllo da parte del Comune sui lavori di manutenzione annuali dell’impianto e il naming dello stadio.

Dacia Arena: l’Udinese corre ai ripari

La società si dichiara pronta a risolvere la convenzione sottoscritta con il Comune nel 2013 e trovare un’altra casa per il club dei bianconeri, Rigotto:”abbiamo già contatti con Pasian di Prato e altre amministrazioni comunali che ci accoglierebbero a braccia aperte”; “abbiamo progetti pronti e siamo in contatto con altre realtà e potremo fare l’impianto da qualche altra parte”.

 

 

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P