La Juventus di Andrea Pirlo infligge un tris pesante ai danni dello Spezia e si porta momentaneamente in terza posizione in solitaria. Decisive le reti di Morata, Chiesa e Ronaldo e la parata di Szczesny su rigore calciato da Galabinov.

La Partita

La Juve fatica ad incidere per un’ora di gioco. Lo Spezia di Italiano esprime un bel calcio per 60 minuti e la Juve non trova il modo di affondare il colpo. La prima occasione del match capita al 7′ sui piedi di Marchizza, che spedisce di poco fuori da buona posizione. Al 10′ un episodio che ha discutere: Frabotta travolge Vignali con un intervento scomposto, molti reclamano il rosso, ma per Sacchi l’intervento è da giallo. La Juve non si vede in fase offensiva fino a quando Ronaldo non colpisce il palo sul finire della prima frazione.

Nella ripresa Pirlo manda in campo Morata e Bernardeschi, che cambiano l’andazzo della gara. Dapprima lo spagnolo, che punisce Provedel dopo un anticipo su Erlic. Soltanto 9 minuti dopo Bernardeschi innesca Chiesa davanti alla porta: l’ex Fiorentina ribadisce in rete dopo la respinta del portiere ligure. L’ultima rete della gara arriva nelle battute finali del match, quando Ronaldo punisce Provedel con un sinistro ad incrociare al termine di un contropiede. Qualche minuto dopo lo Spezia ha l’occasione di segnare per un rigore procurato da Gyasi, ma Galabinov si fa neutralizzare da Szczesny.

Juventus-Spezia | I gol e gli highlights del match

Potrebbe interessarti

Campania zona arancione dalla prossima settimana, De Luca: “riapriremo i ristoranti di sera”

Vincenzo De Luca ha parlato del possibile cambio di colore della regione Campania. Il gove…