Dopo la bruciante sconfitta della Juventus nel match di Torino contro l’Ajax è tempo di bilanci all’interno della società Bianco Nera. Si dovrà decidere se seguire in una certa direzione oppure sterzare per dare uno scossone alla squadra.

Massimiliano Allegri ha confermato la sua disponibilità a restare alla Juventus

Allegri, ha dato comunque la sua disponibilità a restate ancora alla Juventus nonostante la sconfitta e l’eliminazione dalla Champions League.

A nulla è servito il goal di Cristiano Ronaldo perché la Juve subisce il pressing veloce e deciso dei giovani olandesi che continuano la loro corsa verso la meta finale.

Stando a quanto riporta La Repubblica, la dirigenza juventina è ormai da tempo che ragiona sul rinnovo del contratto di Mister Allegri, che scadrà nel 2020.

Juventus: ancora Allegri al timone? Spuntano altri nomi

Ma nonostante la preparazione e la bravura di Massimiliano Allegri è bene che la dirigenza si interroghi sul da farsi, perché comunque una sconfitta è sempre tale. Alcuni storcono il naso per lo “Stile Allegri” e si cerca qualche alternativa mirata e azzeccata. Spuntano altri nomi a partire da Pep Guardiola, attuale allenatore del Manchester City,  ma questa scelta andrebbe in netto contrasto con il gioco di Ronaldo.

Per i più nostalgici invece c’è chi continua a riproporre il nome di Antonio Conte, che ha già avuto l’onore e l’onere di allenare la squadra. Sarà veramente così oppure sarà riconfermato sempre Allegri, che inevitabilmente con il suo pragmatismo punterà più sulla concretezza che sulla bellezza?? E chissà che non si riesca a costruire intorno al campione Ronaldo, un impianto meno traballante…

 

Potrebbe interessarti

Juventus- Atletico Madrid: ecco quando in tv

Nuovo appuntamento con la Champions League fissato per martedì 26 novembre 2019 in prima s…