Maurizio Sarri non sarà più l’allenatore della Juventus. Agnelli ha preso questa importante decisione subito dopo la sconfitta contro il Lione. Non è bastata al tecnico toscano la vittoria del nono scudetto consecutivo. L’uscita agli Ottavi di Champions League contro squadra ferma da marzo e che ha concluso il campionato francese in settima posizione non è andata per niente giù al presidente della Vecchia Signora.

Questo il comunicato ufficiale diramato dalla società bianconera:

Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra.

La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano.

Chi prenderà il posto di Sarri?

Intanto si è aperto il toto allenatori per scoprire chi sarà il successore di Maurizio Sarri. Nelle ultime ore si fa sempre più insistente il nome di Simone Inzaghi: il tecnico piacentino, in scadenza con la Lazio, sarebbe la soluzione gradita al Presidente Agnelli, visto quanto di buono fatto in 4 anni con i biancocelesti. Altri nomi graditi sono quelli di Pochettino e Paulo Sousa, con l’argentino che avrebbe dato piena disponibilità ai bianconeri.

Al momento sarebbe solo una suggestione la voce che vuole Zinedine Zidane alla Juve. Il tecnico francese, anch’egli eliminato dalla Champions per mano del Manchester City, sarebbe ai minimi termini con il Club madrileno. Nessun contatto al momento tra Zidane e la Juve, con il francese che avrebbe però il vantaggio di conoscere perfettamente l’intero ambiente Juve.

Potrebbe interessarti

Real Agro Aversa in risposta a Del Prete: “calciatore allontanato per gravissimi motivi disciplinari”

Del Prete accusa, la Real Agro Aversa risponde. I vertici della società granata rispondono…