Promossi e bocciati di coppa Italia. Più che altro si tratta di rimandati, di coloro che ancora non hanno la condizione ottimale. La Juve stabia, eliminata dall’Imolese, squadra di serie C, ne ha tanti. Fabio Caserta non poteva aspettarsi grandi cose dall’ultimo arrivato Fazio, ma il difensore ha fatto male in Coppa.

Tra l’altro, sulla rete dell’1-1 dell’Imolese ha non poche responsabilità. 

Il direttore sportivo Ciro Polito dovrà anche rimediare in attacco. Rossi ha cercato di fare qualcosa, ma si è visto solo l’impegno. Può essere un’alternativa, ma il peso dell’attacco non può essere retto dal giovane scuola Lazio. Detto in parole povere, alla Juve Stabia serve un attaccante.

Male anche Calò, Melara ed Elia, nonostante sia stato autore di alcuni guizzi, ma nella sostanza ha fatto poco. Carlini bene a centrocampo, ma chi ha impressionato è Addae, autore anche di una traversa.

Chi è già in condizione è il portiere Branduani, grazie a lui la squadra è arrivata ai rigori, dove nulla ha potuto. 

Per Fabio caserta ci sarà tanto da lavorare, l’Imolese ha fatto suonare un campanello d’allarme che non va sottovalutato.

E’ vero, la coppa Italia è un po’ come il calcio d’agosto, ma è sempre bene partire con il piede giusto e acquisire fiducia.

Potrebbe interessarti

Serie D girone I. Il calendario completo, Savoia-Palermo a novembre

Derby alla prima per il Savoia, impegnato in trasferta contro il San Tommaso. Inizierà cos…