Dopo il via anticipato alla Serie A per garantire al CT della Nazionale Milena Bertolini di trovar atlete già in forma in vista del doppio impegno di Qualificazione all’Europeo, ecco che a Coverciano, dov’è radiata l’italdonne, è scoppiato il caso Israele.

Giovedi al “Castellani” di Empoli è in programma la gara contro l’Israele, ma visto l’aumento dei casi di corona virus nello stato israeliano, si pensa ad una chiusura totale dal 18 per due settimane, la presenza della nazionale resta in forte dubbio.

“Restiamo in attesa sperando di giocare – dichiara il CT Milena Bertolini sulle pagine di Tutto Sport, in edicola oggi – è quel che desidereremmo fare e penso sia cosi anche per le nostre avversarie. Ma stiamo vivendo nella precarietà e non ci resta che prender atto di questa situazione che è più grande di noi. Stiamo per tanto in attesa e intanto cerchiamo di riprendere il discorso interrotto sei mesi fa”.

Si perché la Nazionale non gioca una partita dal 7 marzo quando vinse 3-0 contro la Nuova Zelanda nella Semifinale dell’Algarve Cup. Sappiamo tutti com’è andata a finire conte azzurre che rinunciano alla Finale contro la Germania per far ritorno in Italia dove di li a poco inizio il lockdown.

Il CT da Coverciano elogia le sue ragazze che si sono fatte trovar in forma smagliante: “Le ragazze al solito sono arrivate con grande entusiasmo, per loro vestire la maglia azzurra è felicità allo stato puro e aggiungo di averle ritrovate sempre più  atlete rispetto al 2017 quando ho iniziato questa avventura. Segno che durante la lunga sosta hanno lavorato come  pazze per presentarsi al al meglio“.

Infine il commissario tecnico si sofferma anche sulle convocazioni delle giovani Pezzenuzzo, Filangieri, Polli, Prugna, solo per citarne alcune, che in questo avvio di stagione stanno facendo molto bene con i propri club. “Con me chi fa bene viene chiamata, abbia 16 o 35 anni. Fa piacere che molte giovani stiano trovando spazio, ho voluto un gruppo allargato proprio per farle allenare con le più esperte”.

In attesa di conoscere se la gara di Giovedì contro l’Israele si giocherà o meno, le azzurre si continuano ad allenare in vista anche dell’impegno in trasferta del 22 Settembre contro la Bosnia. Ricordiamo che le azzurre guidano il Girone B, davanti alla favoritissima Danimarca che ha una partita in meno, quindi per l’Italia è importante portare a casa questi sei punti per poi presentarsi al meglio nel doppio confronto contro le danesi.

 

Potrebbe interessarti

Italdonne: Girelli trascinatrice. Tutto facile con la Bosnia

Finalmente si gioca! Le azzurre dopo circa due settimane di allenamenti a Coverciano, alle…