Lunga ed interessante intervista rilasciata da Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, ai microfoni de Il Mattino. Campionato e Champions tra i temi caldi trattati dall’attaccante, ma anche il proprio futuro e la scelta di cambiare agente affidandosi a Mino Raiola.

A NAPOLI – “Cosa successe nell’incontro a maggio con il presidente e il mister? Cose che rimangono tra noi. Quello che conta è che io sono sereno: ho sempre dato la mia disponibilità a rimanere e non ho mai pensato di andare via da Napoli”, ha detto Insigne che poi sul cambio di agente ha voluto precisare: “Voglio chiarire subito una cosa: non ho scelto Raiola per andare via. Ho sempre detto che voglio restare e cercherò di dare sempre il massimo per questa maglia”.

SCUDETTO – Sul campionato e la sfida alla Juventus e all’Inter: “Conte e Sarri? Ora sono due avversari e spero di batterli: con l’Inter dobbiamo giocare, con la Juventus non ci siamo riusciti all’andata, il campionato è lungo e speriamo alla fine di poter arrivare più avanti noi”. “Se possiamo vincere lo scudetto? Come gli altri anni ce la possiamo giocare, il cammino è ancora lungo, sono state disputate solo tre partite: il mister e lo staff hanno svolto un grande lavoro, gli acquisti sono stati quelli giusti e ci daranno una grossa mano, siamo un bel gruppo e meritiamo di vincere qualcosa”.

CHAMPIONS – Martedì l’esordio in coppa contro il Liverpool. Sulla Champions League, Insigne non si nasconde: “Klopp mi porta bene. Speriamo succeda ancora e che tutto funzioni. Chiedo ai nostri tifosi di darci una spinta come è successo l’anno scorso”. “Il sorteggio? Migliore rispetto all’anno scorso ma tutte le squadre sono pericolose. Napoli rivelazione della coppa? Lo spero. Il mio sogno è arrivare in finale e vincere!”.

Potrebbe interessarti

Savoia, momento indecifrabile ma niente caccia alle streghe

Di Luigi Capasso Avete presente quelle giornate di m**** in cui tutto gira storto? Nelle q…