di Aniello Battaglia

Continuano a inseguirsi i vari commenti sulla questione campionati di calcio e al proposito, diversi sono i punti di vista dei vari addetti ai lavori. Il comune denominatore che accomuna le volontà de club, è quello di una ripresa il più presto possibile, ma tutto è ancora nell’incertezza totale vista la situazione di emergenza, che ancora tiene in suspense il Paese. Anche la dichiarazione rilasciata l’altro giorno dal Ministro Spadafora che indicava la data per la ripresa il prossimo 3 maggio, a porte chiuse, ma anche questa dichiarazione sembra un po’ buttata, appunto per la non certezza di un risvolto a breve.

Le dichiarazioni di Immobile

Sull’argomento è intervenuto anche l’attaccante biancoceleste Ciro Immobile, che ha espresso la sua netta contrapposizione all’idea  di giocare a porte chiuse: ”Il calcio è della gente, è brutto giocare a porte chiuse. noi giochiamo per i tifosi. LeBron dice che è un altro sport? Ha ragione, è giusto. Giocare a porte aperte o chiuse cambia tutto”. Infatti anche il cestista americano ebbe ad esprimere tale considerazione, al momento che toccò il suo sport.

Ovviamente la Lazio detiene la posizione di seconda del campionato, ed è orientata ad una prosecuzione subitanea del campionato.

Potrebbe interessarti

Addio a Mirna Doris, il ricordo di Renè Bonante ed Antonio Romano

di Antonio Valenti L’ultima volta l’avevo sentita, Mirna Doris, due anni fa in occasione d…