Ancora nel segno di Raffaele Stoia, stavolta un gol che porta punti. All’Arena di Cercola, il Nola di Esposito coglie il primo successo stagionale e lo fa grazie all’unico calciatore di movimento reduce dalla passata stagione. Ancora una sconfitta per 1 a 0 per il Marsala dopo quella all’esordio subita dal Palermo.
Dopo mezz’ora di studio, la prima occasione è di marca nolana: al 27’ Gaye s’incarica della battuta d’una punizione dal lato corto dell’area, mancino indirizzato all’incrocio ma Russo ci arriva e devia in angolo. Sugli sviluppi, Mileto si accartoccia e in girata di testa accarezza la parte alta della traversa.
Al 34’ ancora una punizione, stavolta dallo spigolo destro dell’area, la zolla preferita di Gaye: mancino arcuato indirizzato ancora all’incrocio, ma Russo si ripete. Il primo tempo del Marsala è tutto nel tiro telefonato di Balestrieri da 25 metri.
Nella ripresa è il solito Gaye, stavolta con un cross teso dalla sinistra, a mettere paura. Entra anche Esposito per dare manforte in avanti, e si presenta con una conclusione dal limite. Poi al 60’ l’episodio che sblocca la gara: Stoia pressa Romeo impegnato in un difficile disimpegno e gli scippa il pallone, si presenta davanti a russo e non sbaglia: 1 a 0 e secondo gol consecutivo.
Il Marsala riesce a rendersi pericoloso solo da fermo, con due punizioni al limite di Loiacono, che tuttavia Capasso blocca agevolmente. Anzi è il Nola a sfiorare il raddoppio all’86’ con Esposito che calcia al volo uno spiovente in area ma Russo si supera. E’ questa l’ultima occasione del match.

Potrebbe interessarti

Giugliano, Sestile: “Mai avuto incontri, Agovino resta”

“Per me è come se la notizia non esistesse. Anzi, la notizia è infondata”. Salvatore Sesti…