Un rapporto che sembra non esser mai tramontato, quello fra Arkadiusz Milik ed il Napoli. Eppure, in 4 anni, l’attaccante polacco è risultato essere uno dei bomber più prolifici degli azzurri. Sono ben 38, infatti, le reti siglate dal polacco con i Partenopei. Arrivato al Napoli dopo aver impressionato al Mondiale con la maglia della Polonia al fianco di Lewandowski, Milik si è sempre contraddistinto per le sue grandi doti tecniche, accompagnate da una prestanza fisica rara per il suo ruolo. Ciò nonostante, i tifosi Partenopei e non solo, non sono mai riusciti a perdonargli alcuni gravi errori sottoporta che hanno fortemente condizionato il suo rendimento in maglia azzurra: fra i tanti quello contro il Milan nel 2018, quando il Napoli di Sarri lottava ancora per lo Scudetto.

L’impressione è che il polacco avrebbe potuto dare tanto di più ai Partenopei, considerate le sue grosse potenzialità. Le stesse che hanno evidentemente impressionato i giallorossi, soprattutto negli ultimi due anni. Ed è proprio per questo che nelle ultime ore la trattativa con la Roma è in via di definizione.

La trattativa

Una cosa è certa: la volontà del giocatore è quella di andare alla Roma. L’idea di prendere il posto di Edin Dzeko, che potrebbe andare alla Juve, e dunque giocarsela da protagonista in una piazza importante come quella giallorossa, fa certamente gola al polacco. Restano, però, alcune pendenze da risolvere con il Napoli. La formula scelta per il suo passaggio alla Roma è quella del prestito con diritto di riscatto, fissato a quota 25 milioni. L’incontro fra l’agente di Milik David Pantak ed i vertici della Roma ha avuto esito positivo. La sensazione è che già domani la trattativa possa andare in porto.

 

Potrebbe interessarti

Gattuso: “Domani poco turnover. L’Europa League è un obiettivo”

Gennaro Gattuso non scherza. L’Europa League è una competizione importante a cui il …