San Tommaso-Savoia, la cronaca

E’ un giorno storico per il San Tommaso, che in quarantuno anni di storia disputa quest’oggi la sua prima partita in Serie D, “ospitando” al Partenio di Avellino il Savoia, una delle compagini accreditate alle posizione di vertice della classifica del Girone I. Mister Liquidato resta fedele al suo solito 4-3-3, con i tre ex Pagano, Maranzino e Tedesco tutti in campo. Carmine Parlato risponde con il 4-3-1-2 con l’esordio del classe ’99 Giunta e Osuji schierato trequartista dietro Cerone e Diakitè.

La partita si dimostra subito maschia, con tanti colpi duri da una parte e dell’altra ed infatti per la prima mezz’ora minuti di calcio si vede ben poco. La prima occasione della gara coincide anche con il gol che sblocca la gara: punizione di Tedesco dalla sinistra, la difesa del Savoia pasticcia e di testa Branicki fredda Volzone. Il Savoia prova a reagire, ma la girata di sinistro di Diakitè viene murata dalla difesa irpina. Al 38°, su angolo di Gatto, Poziello allunga sul secondo palo dove Diakitè di testa non riesce a trovare lo specchio della porta. A due dalla fine del primo tempo, il Savoia ad un passo dal pareggio: Diakitè mette in mezzo per Osuji, che – invece di andarci di piede – colpisce di testa in tuffo mandando però a lato. E’ l’ultima occasione di un primo tempo scevro di emozioni, che vede il San Tommaso prevalere momentaneamente sul Savoia.

All’intervallo, mister Parlato prova a dare una scossa ai suoi lasciando negli spogliatoi Gatto e Giunta ed inserendo al loro posto Tascone e soprattutto Giacobbe, col compito di dare maggiore assistenza al duo Diakitè-Cerone. E’ proprio quest’ultimo a dimostrarsi ancora una volta decisivo per i bianchi, quando al minuto nono batte una velenosa punizione che inganna Casolare sul suo palo e regala il pareggio ai suoi. Al 24′ è provvidenziale Dionisi, che salva i suoi anticipando Boubakar a porta sguarnita sul cross di Tedesco che aveva scavalcato Volzone. Al 34′ ci prova Osuji, ma il suo tiro dalla media distanza è strozzato e finisce largo. A cinque dalla fine, Parlato si gioca il tutto per tutto togliendo un centrocampista come Osuji ed inserendo al suo posto un centravanti, Abayian e schierando i suoi col 4-2-4. Ad un minuto dalla fine, la palla-match capita sui piedi di Diakitè, che tutto solo davanti a Casolare calcia addosso all’estremo difensore del San Tommaso, il quale un minuto dopo si supera togliendo dall’incrocio il tiro di Tascone. E’ clamoroso quanto accade al secondo minuto di recupero: sul cross di Giacobbe, Abayian di testa centra il palo e sul rimbalzo Diakitè calcia ancora incredibilmente su Casolare da due passi. I restanti tre minuti non sono sufficienti a trovare la via della rete: la matricola San Tommaso impone l’1-1 ad un Savoia forse svegliatosi troppo tardi.

San Tommaso-Savoia, il tabellino

SAN TOMMASO-SAVOIA 1-1 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 29′ Branicki (SAN), 54′ Cerone (SAV)
SAN TOMMASO (4-3-3): Casolare; Colarusso, Pagano, Gambuzza, Massaro; Alleruzzo, Maranzino (60′ Lambiase), Acampora (86′ Cucciniello); Tedesco (75′ Scielzo), Branicki (81′ Varricchio), Sabatino (65′ Boubakar). A disposizione: Pezzella, Falivene, Tiberio, Kamara. Allenatore Stefano Liquidato
SAVOIA (4-3-1-2): Volzone; Rondinella, Dionisi, Poziello, Oyewale; Gatto (46′ Giacobbe), Luciani, Giunta (46′ Tascone); Osuji (85′ Abayian); Cerone (75′ Rekik), Diakitè. A disposizione: Prudente, Guastamacchia, Mancini, Riccio, Paudice. Allenatore Carmine Parlato
ARBITRO: Valerio Vogliacco di Bari
AMMONITI: Colarusso, Branicki, Casolare (SAN) Dionisi, Tascone (SAV)
NOTE: Spettatori 500 circa, di cui 300 ospiti. Angoli 2-7. Recupero 2′ pt e 5′ st

Potrebbe interessarti

San Tommaso-Savoia, le dichiarazioni dalla sala stampa nel post partita

Al termine della partita tra San Tommaso e Savoia, ecco le voci dalla sala stampa dello st…