Di Stefania Fina

Dopo la sosta del campionato, il Napoli ospita il Verona al “San Paolo”.  Alla luce delle polemiche, l’unico obiettivo in casa azzurra è fare bottino pieno. Ancelotti ripropone l’undici base ma deve fare a meno di Lozano, Hysaj e Maksimovic. Inoltre, il tecnico degli azzurri cambia le carte in attacco affidandosi alla coppia Younes-Milik. Tra i pali confermato Meret. In difesa, Malcuit e Di Lorenzo si posiziono sugli esterni mentre al centro vediamo Manolas e Koulibaly. In mediana il tecnico degli azzurri schiera Callejon ed Insigne ai lati di Fabian ed Allan. In difesa, Ancelotti si affida al duo  Younes-Milik. Ferme, invece, le scelte di mister Juric che con il suo 3-4-2-1 propone in difesa Rrahmani, kumbulla e Gunter. Tra i pali confermato Silvestri. A centrocampo Faraoni e Lazovic si sistemano rispettivamente a destra e a sinistra mentre al centro vediamo Amrabat e Veloso. Zaccagni e Pessina sostengono Stepinski. Inizia la gara.

Fin dai primi minuti di gioco, il Verona prova a mettere in difficoltà gli azzurri. Al 4’ Koulibaly mette giù un avversario e viene ammonito. Su punizione, dalla distanza, Veloso prova a centrare la porta. La palla colpisce il muro avversario. Due minuti dopo ci prova Insigne, tutto solo davanti alla porta. Silvestri blocca a terra. Al 10’ Manolas tenta la conclusione di testa. Silvestri risponde. Al 17’ miracolo di Meret che salva per tre volte la porta. Alla prima conclusione avversaria, l’estremo difensore azzurro protegge il suo spazio. Sulla respinta, Meret para ancora ma non è finita. Arriva un’altra conclusione dalla destra sulla respinta del portiere azzurro che non si fa trovare impreparato e para per la terza volta consecutiva. Al 19’ Zaccagni tenta la conclusione. Meret devia in d’angolo. Al 23’, su calcio d’angolo avversario, intercetta Rrhamani di testa ma spara alto. Al 28’ conclusione di Callejon ma il tiro finisce alto. Al 30’ Di Lorenzo ci prova dalla distanza ma la palla termina fuori. Al 36’ Callejon la mette in mezzo su calcio d’angolo. Si fa trovare pronto Koulibaly ma è infastidito da Kumbulla. Al 37’ arriva il gol degli azzurri. Fabian crossa in area di rigore ed intercetta Milik che batte Silvestri senza difficoltà. Spesso, durante la gara, Insigne prende il posto di Younes in avanti. Al 45’ ci prova Fabian Ruiz dalla distanza. La palla finisce fuori di poco. Termina il primo tempo senza minuti di recupero. Nella ripresa, i padroni di casa provano a condurre il gioco. Al 48’ ci prova Insigne dalla sinistra. La conclusione è deviata in angolo. Al 54’ punizione per gli azzurri. Callejon calcia in mezzo e a Fabian Ruiz intercetta. Io giocatore azzurro spara alto. Al 57’ Younes si gira in area e calcia. Silvestri spedisce in angolo. Al 67’ arriva il raddoppio azzurro. È ancora Milik a metterci la firma su assist di Insigne. Al 79’ Zielinski tenta la conclusione in area ma non centra la porta. All’83’ ci prova Mertens dalla destra. La palla colpisce la traversa. All’89’ Tutino tenta la conclusione dal limite. La palla finisce fuori di poco. Al 90’ Piccinini concede 3 minuti di recupero. Al 92’ Rrahmani conclude di testa ma spedisce fuori. Gli avversari cercano di tenere palla fino allo scadere per tentare una rimonta ma senza risultato. Al 3’ di recupero Piccinini dice che può bastare. Il match si conclude con il risultato di 2-0 per gli azzurri.

Napoli-Hellas Verona 2-0

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo; Callejon, Fabian, Allan, Insigne (76’ Mertens); Younes (65’ Zielinski), Milik (81’ Llorente). A disp. Karnezis, Ospina, Mario Rui, Llorente, Elmas, Luperto, Ghoulam, Tonelli, Gaetano. All. Ancelotti

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat (81’ Tutino), Veloso, Lazovic; Zaccagni (52’ Salcedo), Pessina; Stepinski (60’ Di Carmine). A disp.: Berardi, Vitale, Henderson, Verre, Bocchetti, Danzi, Dawidowicz, Empereur, Adjapong. All. Juric

Arbitro: Marco Piccinini

Assistenti di linea: Preti-Valeriani

Quarto uomo: Aureliano

Var e Avar: Mariani-Schenone

Marcatori: 37’ Milik (N), 67’ Milik (N)

Ammoniti: 4’ Koulibaly (N), 15’ Lazovic (H), 54’ Gunter (H), 83’ Zielinski (N)

Rec: 3’ st

Potrebbe interessarti

L’Italia di Mancini esagera: 9-1 all’Armenia

L’Italia di Roberto Mancini vince a valanga sull’Armenia, trovando l’11esimo s…