Il Genoa riparte dal 2-7-2 di Thiago Motta. Non è un errore, ma il nuovo allenatore dei grifoni ha già un suo credo tattico.

Thiago Motta e il 2-7-2

Per me la squadra si può leggere anche partendo dalla fascia destra arrivando alla sinistra: che ne dice se giochiamo con il 2-7-2? Non siamo in 12, perché io conto il portiere in quei 7 in mezzo al campo. Per me l’attaccante è il primo difensore e il portiere il primo attaccante”.

Sono passati dieci anni dal suo approdo in Italia ma i mugugni della piazza rossoblù sono sempre i soliti: allora era uno “scarto” della Liga, oggi un imberbe debuttante nel mondo del professionismo. Ma chi è il Thiago Motta allenatore chiamato a rianimare il Genoa?

Thiago Motta arriva al posto di Andreazzoli e a breve sarà ufficializzato dal club di Preziosi.

 

Potrebbe interessarti

Savoia, l’abbraccio dei tifosi a squadra e società nel brindisi di fine anno

Di Luigi Capasso La buona fine è arrivata sul campo con 7 vittorie di fila e 12 risultati …