Antonio Maschio rischia una squalifica dai 6 agli 8 mesi. L’attuale allenatore in seconda del Rieti infatti, avrebbe infranto il regolamento che limita un tecnico ad allenare una sola squadra nell’arco della stessa stagione.

Gragnano: tecnico o dirigente

Nella stagione attuale invece, Antonio Maschio ha già allenato il Gragnano in Eccellenza dal 20 settembre all’11 ottobre, sedendo in panchina, ma senza firmare il tesseramento. E già qui siamo fuori dal regolamento che prevede il tesseramento alla società per essere inserito in distinta. Con ogni probabilità a Gragnano Maschio è stato inserito in distinta da dirigente, ma in questo caso dev’essere chiesta al Settore Tecnico la sospensione al ruolo di allenatore.

Secondo di Caneo

Con un comunicato del 25 ottobre il Rieti ha ufficializzato Antonio Maschio come allenatore in seconda di Bruno Caneo. Una conseguenza del ribaltone societario che ha portato Gigi Pavarese nel ruolo di Direttore Sportivo dei laziali dopo il cambio ai vertici. Nel posticipo di ieri sera in casa della Cavese, Antonio Maschio ha svolto la funzione dell’allenatore, data la squalifica di Caneo.

A rischio squalifica

A questo punto l’ex allenatore della Frattese rischia grosso per aver infranto una delle regole cardine per il ruolo di allenatore, seppur da anni molti tecnici chiedono una revisione di tale normativa perché relega alcuni allenatori allo stop forzato, magari anche dopo esoneri che arrivano dopo appena due o tre giornate di campionato.

Potrebbe interessarti

Suso: auguri polemici di Salvini, la risposta dello spagnolo è geniale

Bizzarro siparietto tra Matteo Salvini e l’attaccante del Milan Suso, nel giorno del compl…