Nella 30^ giornata di Serie A, la Lazio espugna il Bentegodi e batte l’Hellas Verona per 1-0. Decide, in pieno recupero, la zuccata vincente di Milinkovic-Savic. Biancocelesti sesti in attesa della Roma, mentre il Verona rimane appollaiato all’ottavo posto.

Hellas Verona – Lazio 0-1, la gara

Senza Juric in panchina, squalificato, l’Hellas Verona si presenta con l’11 ideale, al netto del rientro di Dawidowicz in difesa al posto di Lovato. Confermatissimo il trio offensivo Zaccagni-Barak-Lasagna. I veneti vogliono dare continuità alla vittoria di Cagliari arrivata dopo numerose sconfitte.

Anche la Lazio deve fare a meno del suo allenatore Inzaghi, fermato dal Covid. Assenze pesanti per i biancocelesti, che sostituiscono Lazzari e Correa con Akpa Akpro e Caicedo. C’è Luis Alberto dal primo minuto per aiutare i suoi nella corsa Champions.

Il primo tempo di Hellas Verona – Lazio

Parte fortissimo la Lazio, che già al 3′ sfiora il gol, con il destro al volo di Milinkovic Savic che sfiora il palo. Hellas frastornato nei primi minuti e gli ospiti provano ad approfittarne: al 18′ altra occasione sull’asse Marusic – Luis Alberto, con la conclusione dello spagnolo smorzata provvidenzialmente da Dawidowicz. Premono i biancocelesti che al 22′ colpiscono un palo con Immobile, a secco da sette gare. I padroni di casa si fanno vedere al 35′, quando Lazovic imbuca un pallone delizioso per Faraoni che liscia il colpo di testa graziando Reina. Si chiude sullo 0-0 un primo tempo a forti tinte biancocelesti.

Il secondo tempo di Hellas Verona – Lazio

Nella ripresa, dopo appena due minuti, Caicedo parte in solitaria, semina tre avversari e segna il gol del vantaggio ma, dopo due minuti di consultazioni, l’arbitro Chiffi annulla tutto: il Var, infatti, ha ravvisato una sbracciata irregolare dell’attaccante ecuadoriano su Magnani. Non demordono, però, i laziali, che si fanno pericolosi poco dopo con il tiro insidioso di Leiva che sorvola la traversa. Non è giornata per il Verona, che sceglie di abbassarsi e chiudersi lasciando il pallino del gioco agli avversari. Intorno alla mezz’ora, s’avvertono i primi segnali di stanchezza e allora i rispettivi tecnici procedono con la girandola dei cambi. All’80’ il neo entrato Muriqi raccoglie un cross di Radu e prova a bucare Silvestri ma senza fortuna. Tutto sembra far presagire un pareggio, ma al 92′ Radu pesca con un ottimo traversone Milinkovic-Savic che, di testa in torsione, segna l’1-0 e regala la vittoria al fotofinish ai suoi.

Tre punti vitali per la Lazio che sale a quota 52 e può ancora sperare nella qualificazione alla prossima Champions League, al momento distante 7 punti in attesa della gara dell’Atalanta. Vittoria da dedicare anche a Simone Inzaghi alle prese con il Covid. Brutta prestazione, invece, per l’Hellas Verona, mai realmente pericoloso dalle parti di Reina. I gialloblu restano inchiodati a 41 punti ma temono il sorpasso del Sassuolo in campo lunedì sera.

Hellas Verona – Lazio 0-1, il tabellino della sfida

Marcatori: 47′ s.t. Milinkovic-Savic

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Dimarco (dal 31′ s.t. Ceccherini); Faraoni, Sturaro, Veloso (dal 24′ s.t. Ilic), Lazovic; Barak (dal 40′ s.t. Salcedo), Zaccagni (31′ s.t. Bessa); Lasagna (dal 40′ s.t. Kalinic). All. Paro

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Akpa Akpro (dal 38′ s.t. Parolo), Milinkovic-Savic, Leiva (dal 38′ s.t. Escalante), Luis Alberto (dal 30′ s.t. Pereira), Fares (dal 30 ‘s.t. Lulic); Caicedo (dal 23’ s.t. Muriqui), Immobile. All. Farris

Arbitro: Chiffi di Padova

Ammoniti: Caicedo, L. Alberto

Potrebbe interessarti

Cagliari – Fiorentina 0-0 | Pari e patta alla Sardegna Arena

Nella 36^ giornata di Serie A, Cagliari e Fiorentina impattano sullo 0-0 alla Sardegna Are…