internapoli

Questa domenica tra i vari campi di gioco dove vado in cerca di giovani talenti, non ho potuto fare a meno di soffermarmi su un calciatore del 2004 che si allena al complesso Kennedy ai Camaldoli sotto le direttive di Mister Lucio Nugnes, dell’Internapoli, lui si chiama Adamo Vincenzo è durante una gara organizzata da Sport & Fun, da me visionata, ha dato dimostrazione di grande talento.

Passione

Vincenzo è nutrito da una grande passione calcistica che condivide con i suoi due fratelli maschi, fin da quando aveva sei anni. È un giovane serio e puntuale, non manca mai ad un allenamento. Tanta è la sua passione che, gli fa mettere da parte il freddo pungente del quartiere dove è locato il complesso calcistico e la grande distanza da casa sua che si trova al centro storico. Ha scelto di essere tesserato per questa societa perché ne aveva sentito parlare bene dai suoi amici e pur di cercare il meglio per la sua crescita, non ha temuto di affrontare dei sacrifici. Come gia riscontrato precedentemente in altri casi, il suo buon rendimento calcistico è accompagnato da un buon rendimento scolastico, frequenta infatti il primo anno del liceo turistico ed il suo obiettivo oltre al sogno di diventare un campione è anche quello di diventare un ristoratore.

Maturità

Un ragazzo maturo, con un buon ascendente e una autorevole leadership, a prova del fatto che Mister Nugnes veramente soddisfatto, lo ha nominato capitano della squadra e lo vorrà inserire già con i ragazzi più grandi di lui.

Un fisico da quattordicenne muscolarmente forte, con doti atletiche di rilievo, sa essere regista e assume in maniera impeccabile il suo ruolo di capitano e centrocampista offensivo, è comunque duttile e può assumere posizione da trequartista. A conclusion di ciò c’è da aggiungere che è molto educato e sa comunicare con i suoi compagni e con l’arbitro in maniera corretta. Un plauso a questa squadra simbolo di passione, rispetto e voglia di giocare ed imparare.