Green Pass obbligatorio: cosa cambia da domani per i lavoratori pubblici e privati

- Advertisement -

A partire dalla mezzanotte di questa sera scatterà l’obbligo di esibizione del Green Pass in quasi tutti i luoghi di lavoro

Scopriamo insieme cosa cambia per i dipendenti pubblici e quelli privati

Green Pass obbligatorio: cosa cambia da domani per i lavoratori pubblici e privati

Lavoro pubblico: Fino al 31 dicembre 2021, tutto il personale delle amministrazioni pubbliche, compresa la Commissione nazionale per la società e la borsa e la Commissione di vigilanza sui fondi pensione, e degli enti pubblici economici e degli organi di rilievo costituzionale, per poter entrare nei luoghi di lavoro dovrà avere con se il certificato verde, e questo sarà obbligatorio anche per tutte le persone che svolgono attività di tirocinio, volontariato e per tutti i soggetti titolari di cariche o elettive o istituzionali.

Chi non avrà con se il green pass sarà considerato assente ingiustificato dal lavoro e con blocco dello stipendio. Il lavoratore però, non potrà essere né sospeso né licenziato. I controlli dovranno essere effettuati dai datori di lavoro e in caso il dipendente venga trovato senza certificato è prevista una sanzione che varia dai 600 ai 1500 euro.

Sono esentati dall’obbligo tutti coloro che non possono vaccinarsi per motivi di salute

Lavoro privato

Anche in questo settore, l’obbligo del certificato verde sarà obbligatorio e il dipendente non in possesso verrà considerato assente ingiustificato (con blocco dello stipendio) ma senza sospensione e con conservazione del posto di lavoro. Per le imprese con meno di 15 dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata, il datore di lavoro potrà sospendere il dipendente e sostituirlo (per un massimo di 10 giorni, rinnovabile solo una volta e per un periodo massimo di 20 giorni).

Così come per i dipendenti pubblici, coloro che saranno beccati sul posto di lavoro senza green pass avranno una multa che varia dai 600 ai 1500 euro.

Tali controlli spetteranno al datore di lavoro, che potrà essere multato in caso non adempi alle linee guida varate dal Governo

Tamponi

Fino al 31 dicembre, i tamponi per i minorenni costeranno otto euro mentre quello per i maggiorenni 15 e per chi non può vaccinarsi per motivi di salute il tampone sarà gratis.

 

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P