Giugliano, il club smentisce le accuse pervenute quest’oggi

- Advertisement -

Il Giugliano, attraverso una nota ufficiale, ha smentito le accuse pervenute quest’oggi a seguito del match contro l’Afragolese: “In merito alle notizie di stampa apparse sulla testata online NanoTv, peraltro non presente allo stadio Alberto de Cristofaro in quanto non autorizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti per le riprese video, che reca il titolo “Minacciata la dirigenza afragolese”, la Fc Giugliano 1928 adirà per vie legali nei confronti della stessa.

La Fc Giugliano sottolinea che allo stadio Alberto De Cristofaro di Giugliano, per la sfida di campionato di serie D tra Giugliano e Afragolese, nella fattispecie, nell’area spogliatoi erano presenti numerosi esponenti delle forze dell’ordine tra Polizia di Stato, Polizia Municipale e Guardia di Finanza.
Non è stata sporta alcuna denuncia alle forze dell’ordine da parte del club ospite dell’Afragolese; nel referto arbitrale non vi è traccia di alcuna ‘minaccia’ o altra intimidazione nei confronti dei tesserati del club ospite dell’Afragolese.

La Fc Giugliano ha ospitato, come è sua consuetudine, il club ospite fornendo loro la massima disponibilità e rispettando le normative vigenti in tema di emergenza Covid.

Pertanto la Fc Giugliano 1928 adirà per vie legali per diffamazione a mezzo stampa nei confronti della testata online in quanto la notizia riportata è palesemente infondata e falsa, visto che la testata in oggetto non era presente all’impianto sportivo De Cristofaro di Giugliano e non vi sono denunce o referti di presunte minacce nei confronti del club ospite.

La Fc Giugliano invita, pertanto, tutti gli organi di informazione a non riportare notizie false e prive di fondamento e non documentate, al fine di evitare che la stessa debba adire per vie legali per diffamazione“.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P